All posts by admin

/

Guida alle terme di Budapest

Terme di Gellert Budapest

Le terme di Budapest sono una delle attrazioni più famose e amate della capitale ungherese che vanta il primato di maggior numero di bagni termali in Europa.

A partire dai Romani, gli antichi capirono il potenziale del territorio e iniziarono a costruire le prime terme. Solo dai primi decenni del 1900 però, Budapest cominciò a sfruttarne realmente il potenziale.

Ecco una breve guida alle terme di Budapest, per scegliere quelle più adatte a voi.

Abbiamo scelto per voi le più belle terme di Budapest

Szechenyi Terme
Terme Szechenyi

Le terme Szechenyi sono tra le più grandi d’Europa. Attive dal 1881, si trovano all’interno del parco pubblico Varosliget.

L’enorme piscina esterna è aperta tutto l’anno. Perfetta per rilassarsi al caldo durante i mesi invernali, ma anche con la bella stagione.

Per chi ama i pool party, in alcune occasioni alle terme Szechenyi vengono organizzati dei party notturni dove si balla in piscina fino alle prime ore del mattino.


Gellert terme

Terme Gellert

Le terme Gellert si trovano nel centro di Budapest.

Sono costruite in in stile liberty e al loro interno vantano una collezione di mosaici, ceramiche, vetrate colorate e statue.

Le terme di Gellert furono particolarmente amate durante il dominio ottomano perché le loro acque erano considerate le più calde di Budapest.

Forse una delle più belle terme di Budapest.


Lukacs terme

Lukacs-terme
Inizialmente le terme Lucaks erano utilizzate per la cura degli infermi; ora sono diventate dei centri di benessere molto amati tra turisti e residenti.

Si dice che l’acqua minerale delle terme di Lukacs abbia degli effetti particolarmente benefici su stomaco e intestino. Anche ai bagni termali Lukacs vengono organizzati pool party notturni per giovani, in alcune occasioni.


Kiraly terme

Terme Kiraly
Queste terme, il cui nome in lingua ungherese vuol dire “re”, non avendo una diretta sorgente di acqua calda, sono collegate con un acquedotto a quelle dei Bagni termali Lukacs.

Molto caratteristiche la cupola e la piscina di forma ottagonale.


Rudas terme

Terme Rudas
Le bellissime terme Rudas sono di origine ottomana.

L’atmosfera è magica grazie alla luce che filtra dalle vetrate colorate e alla suggestiva cupola che ricopre la vasca ottagonale.

I bagni termali Rudas si trovano in una posizione molto centrale della città e sono quindi particolarmente comodi da raggiungere.

Sono noti al pubblico perchè usati nel 1988 come set del film “Red Hat”, con Arnold Schwarzenegger e James Belushi.

Se siete pronti per scoprire le migliori terme di Budapest, cercate subito i voli low cost per Budapest.

Ryanair e Wizz air, per esempio, effettuano voli diretti per la capitale ungherese con partenza da diverse città italiane.

/

Al mare in inverno, ecco 5 mete per voi

Viaggi Repubblica Dominicana

Cinque mete per scappare al mare d’inverno.

Per chi ha bisogno di una tregua dal freddo e vede l’estate ancora come un miraggio troppo lontano.

Cinque mete scelte per voi dai nostri consulenti di viaggio e tutto quello che c’è da sapere per raggiungere queste fantastiche destinazioni.

 

 

– – –

Maldive
Maldive-2
Consigliate per chi cerca il mare perfetto, ama la tranquillità e il ritmo rilassato della vita da spiaggia.

Le Maldive vantano uno dei mari più belli al mondo. Questo arcipelago dell’Oceano Indiano, composto da migliaia di isole, ha un mare così bello e azzurro da sembrare irreale.

A chi ama le immersioni e lo snorkeling, i fondali pieni di vita, colori e pesci variopinti, le Maldive sapranno regalare delle emozioni uniche.

Per raggiungerle potete approfittare dei voli diretti dell’Alitalia da Roma per Malè, la capitale dell’arcipelago.

Da lì potrete arrivare alla vostra isola con motoscafo, idrovolante o volo interno.

 

Lanzarote
Lanzarote-2
A chi cerca un viaggio al mare d’inverno senza allontanarsi troppo da casa, consigliamo l’isola di Lanzarote, alle Canarie.

Le temperature sono miti tutto l’anno e consentono di stare in spiaggia a prendere il sole anche quando qui siamo nella stagione più fredda.

L’acqua dell’oceano è un po’ freschina, ma i più audaci potranno comunque fare il bagno e gli sportivi dedicarsi al surf, grazie ai venti che soffiano sull’isola.

Lanzarote, col suo paesaggio di origine vulcanica, offre degli scorci molto belli e un entroterra interessante da visitare. Se amate fare trekking, escursioni e attività sportive, l’isola farà al caso vostro.

Potete raggiungere l’isola con i voli low cost per Lanzarote di Ryanair in circa 4 ore.

 

Zanzibar
Zanzibar (3)-2
Spiagge bianche, mare cristallino, fondali pieni di coralli, pesci colorati e una natura fatta di foreste rigogliose, palme e animali esotici. L’arcipelago di Zanzibar resta uno dei paradisi terrestri più incontaminati.

I suoi fondali sono particolarmente indicati per esperti di immersioni, mentre le spiagge, in alcuni casi semi deserte, sono l’emblema della pace e della tranquillità.

Una vacanza d’inverno a Zanzibar è particolarmente adatta a chi ha voglia di staccare con la routine e ritrovare un po’ di serenità a contatto con il mare e la natura.

Se cercate voli diretti per Zanzibar, consultate le offerte di Meridiana e Blu Express.

 

Repubblica Dominicana
Repubblica Dominicana-2
Un’altra isola ideale per una fuga d’inverno. Acqua incantevole e spiagge bianche con le palme.

Lo stile di vita, la temperatura, i colori e la musica ci ricordano che siamo ai Caraibi.

Una vacanza consigliata a chi cerca una meta dove godere di un mare da cartolina ma anche divertimenti, feste e un’accoglienza molto cordiale.

I voli per la Repubblica Dominicana sono operati da molteplici compagnie aeree, sia charter che di linea.

 

Messico
Riviera Maya-2
La Riviera Maya, in Messico, è un’altra destinazione consigliata per chi ha voglia di mare d’inverno.

Potete scegliere di soggiornare in una delle località più famose come Tulum, Cancún o Playa del Carmen, oppure optare per un viaggio on the road lungo la costa.

Oltre a rilassarvi sulle sue spiagge di innegabile bellezza, fate un tuffo nei cenotes e andate alla scoperta delle rovine maya che si trovano nei dintorni.

Non perdete una visita a Isla Mujeres, Cozumel e Isla Holbox.

Per raggiungere la Riviera Maya, la soluzione più comoda è quella di prenotare un volo per Cancún.

/

Compagnie e areoporti, ecco le stelle del 2017

carta dei diritti del passeggero

Puntualità, numero di operazioni e qualità. Arrivano le stelle anche per aeroporti e compagnie aeree, proprio come per gli hotel. OAG fa il resoconto per il 2017, anno appena trascorso.

OAG, azienda mondiale di intelligence per viaggi aerei e punto di riferimento delle agenzie governative, aeroporti e compagnie aeree, ha stilato la classifica delle compagnie più puntuali e degli aeroporti con standard qualitativi migliori.

Ma come viene effettuato questo rilevamento? Sulla base di semplici criteri.

Su una scala da 1 a 5 stelle vengono misurati dei parametri per ottenere il riconoscimento. Tutte le compagnie aeree e gli aeroporti devono avere un numero minimo di 600 operazioni mensili e produrre informazioni su almeno l’80% dei voli per almeno 12 mesi. La puntualità dei voli viene misurata con una tolleranza al ritardo non superiore ai 15 minuti per poter essere considerata “in orario”.

Stelle Aeroporti e Compagnie Aeree
5 90-100%
4 87.5-89.9%
3 83-87.4%
2 80 – 82.9%
1 75-79.9%

On time performance rating è un programma di affiliazione che raccoglie informazioni sulle performance in termini di puntualità tra scali aeroportuali e compagnie aeree e misura, sulla base di criteri definiti, le prestazioni in termini di puntualità, numero di operazioni e qualità dei servizi.
Le stelle assegnate faranno in modo che le compagnie e gli aeroporti saranno muniti di un badge che attesti qualità della compagnia e dello stesso scalo aeroportuale.
Ovviamente non viene tenuto conto di problemi extra che non riguardano lo scalo o la compagnia come ad esempio circostanze eccezionali, problemi meteorologici, ecc.

In questa speciale assegnazione, la compagnia meglio piazzata che ha ottenuto le 5 stelle è stata la lowcost sudafricana Safair che ha raggiunto un punteggio di 95.94 poco davanti all’europea Air Baltic con 90.54.

Per quanto riguarda gli aeroporti hanno ottenuto 5 stelle lo scalo parigino Beauvais-Tille seguito subito dopo dagli scali giapponesi di Tokushima e Kochi.

La prima compagnia italiana a distinguersi per qualità e puntualità è stata Air Dolomiti che si è vista assegnare 4 stelle, mentre gli scali italiani meglio piazzati (3 stelle) sono risultati quello di Bergamo (Orio al Serio) e Milano Linate con punteggi rispettivi di 85.4 e 84.6

/

Vacanze low cost, 5 consigli per risparmiare

Pianificare viaggio lowcost

I nostri consigli per organizzare le vostre vacanze low cost, dal momento della prenotazione fino al soggiorno e alla scelta dell’alloggio.
E in caso di problemi con la compagnia aerea vi aiutiamo gratuitamente ad ottenere il rimborso per volo in ritardo o cancellato.

Viaggiare piace a tutti. Molti però pensano di non poterselo permettere o che magari il viaggio sia qualcosa “per ricchi”.

La realtà però non è questa. Con i dovuti accorgimenti, è possibile organizzare vacanze low cost e viaggiare anche con un budget medio-basso. Volete sapere come fare? Ecco i nostri cinque consigli.

1 Pianificare il viaggio in anticipo
Giocare d’anticipo è fondamentale se si vuole organizzare una vacanza low cost. Iniziando le ricerche tre o quattro mesi prima, avrete tutto il tempo di cercare le offerte più convenienti.
Prima di tutto confrontate online i prezzi dei voli, cercate sul web le offerte delle compagnie aeree low cost. Se avete la fortuna di avere un lavoro flessibile, evitate i periodi di alta stagione, i giorni festivi e i ponti, in cui volare costa di più.
Studiate il vostro itinerario, comprate online i biglietti per le attrazioni che volete vedere e per i trasporti. Spesso si trovano delle buone offerte per chi prenota in anticipo oppure dei pass che includono diversi servizi utili.

2 Provare lo street food

Il “cibo da strada” è spesso uno dei modi più autentici e saporiti per assaggiare le specialità locali. Ed è inoltre un ottimo alleato delle vacanze low cost.

3 Fare couchsurfing
Il couchsurfing è un’alternativa sempre più diffusa, soprattutto tra i giovani che amano viaggiare ma non dispongono di grandi finanze.
Si tratta praticamente di prendere in prestito (gratuitamente) un divano, un letto, una camera da letto (a seconda delle necessità) a casa di altre persone che fanno parte di questo network.
Ci si iscrive online e il servizio è gratuito. Oltre a fornire un alloggio gratis, è anche un ottimo modo per fare amicizia e conoscere un luogo attraverso la gente che vi abita.

4 Partecipare ai free walking tour
Diverse città offrono dei “free walking tour”, cioè dei tour gratuiti a piedi. Accompagnati da una guida, si parte in gruppo alla scoperta della città e delle sue principali attrazioni.
Le partenze sono solitamente dalle zone più centrali del luogo. Il servizio è gratuito ma la mancia alle guide è sempre ben accetta.

5 Usare lo scambio casa
Un ottimo modo per risparmiare sull’alloggio è quello di utilizzare lo scambio casa. Ci sono diversi siti internet a cui iscriversi per poterlo fare. Tra questi Homelink e Scambiocasa.
Il meccanismo è semplice. Si mette sul sito la propria casa e ci si accorda per scambiarla con chi vive nella città dove vorremmo passare le nostre vacanze. Ci si confronta in questo modo direttamente tra proprietari di casa per far sì che lo scambio possa avvenire.
L’unico costo è quello di iscrizione al portale che funge da intermediario.

Infine, ricordate sempre che in caso di volo in ritardo di almeno tre ore o in caso di volo cancellato senza giustificato motivo (salvo circostanze del tutto eccezionali che esulano dalla diretta imputabilità alla compagnia aerea), la compagnia è tenuta a corrispondere al passeggero una compensazione pecuniaria il cui importo può variare da un minimo di 250,00 € fino ad un massimo 600,00 € a seconda della tratta che il volo avrebbe dovuto percorrere.

/

Cancellati due voli Lufthansa da Trieste a Monaco

Aereo Lufthansa Ritardo

Problemi tecnici la causa delle cancellazioni avvenute il 29 e il 30 agosto. Sfortunatamente proprio nel giorno in cui la compagnia aerea celebra il 30.mo anniversario della propria presenza all’aeroporto di Ronchi.

Anniversario amaro per la compagnia di bandiera tedesca Lufthansa. Problemi tecnici, partenza posticipata – nella speranza di risolvere in breve tempo il problema – infine cancellazione e voli rimandati al giorno seguente. Si tratta del volo LH1938 proveniente da Monaco, con arrivo previsto alle 22.50 nello scalo del Friuli Venezia Giulia, e del volo LH1939 in partenza dall’aeroporto di Trieste alle 6:15 con arrivo previsto alle 7:10 a Monaco di Baviera.

La compagnia di bandiera tedesca Lufthansa ha spiegato che il volo LH1939, originariamente previsto in partenza il 29 agosto 2017 alle 21:55 (ora locale) è stato annullato a causa di un problema tecnico. Tutti i passeggeri di questo volo sono stati riprenotati sui successivi voli disponibili per le rispettive destinazioni finali. La compagnia aerea tedesca ha inoltre comunicato che a tutti coloro che ne avevano bisogno è stata offerta l’accomodation in albergo.

Come conseguenza del mancato volo su Trieste della sera prima, anche il volo di ritorno, Lufthansa LH1939 su Monaco previsto per il 30 agosto 2017 alle 06:15, è stato annullato. I passeggeri originariamente prenotati su questo sono stati riprenotati sul prossimo volo disponibile. Il volo LH1934 è partito da Monaco la mattina successiva, mercoledì 30 agosto, alle 11.30 ed è è arrivato a Trieste in orario.

Lo staff de Il Mio Volo Cancellato ha seguito costantemente la vicenda ed è pronto ad aiutare tutti i passeggeri ad ottenere il risarcimento previsto dalla normativa UE di riferimento. Il nostro staff ricorda inoltre che anche in caso di volo in ritardo superiore alle 3 ore è previsto il rimborso da 250€ a 600€ e che il servizio offerto è completamente gratuito senza trattenere alcuna percentuale sul risarcimento.

/

Cibo scaduto da 10 anni. Spiacevole sorpresa per un passeggero EasyJet

Easyjet cabin

La notizia, riportata dal SUN è rimbalzata subito su tutti i social e ha fatto gridare allo scandalo. EasyJet si è subito difesa: errore di stampa sull’etichetta.

Si sa, spesso i pasti a bordo dei voli non sono il massimo ma capita davvero di rado che venga servito un prodotto scaduto da 10 anni. La spiacevole disavventura è capitata ad un passeggero britannico su un volo EasyJet proveniente dalla Grecia e diretto nel Regno Unito. Adrian Bell, 52 anni, di ritorno a casa dopo una vacanza a Zante ha acquistato un sandwich al formaggio e ha scoperto che era scaduto il 16 giugno 2007.

Il signor Adrian era in compagnia della moglie Lindsay quando, dopo aver acquistato e consumato il toast, ha fatto la spiacevole scoperta: “Mi sono rivolto al personale di bordo per segnalare questa cosa ma mi hanno risposto che non si trattava di cibo scaduto ma di un errore di stampa durante l’etichettatura del prodotto.”

La notizia si è subito diffusa a bordo dell’aereo e qualche altro passeggero, con tipico humour britannico ha sentenziato: “avrebbe dovuto pagarlo di più, si tratta un pezzo di cibo raro.”

Il personale di bordo di easyJet ha sottolineato che l’articolo non era scaduto, ma che invece era stato etichettato in modo errato ribadendo che nessun altro passeggero si era lamentato.

Il signor Adrian, una volta tornato a casa ha provato a contattare EasyJet: “Ho scritto al servizio clienti, ma non rispondono. È stato pericoloso servirlo, non sappiamo da quanto tempo è stato congelato.

EasyJet ha insistito e ribadito che il sandwich non era scaduto e la confusione proveniva da un’etichetta stampata in modo errato: “Abbiamo esaminato il prodotto con il nostro fornitore e ci hanno confermato che il sandwich non era scaduto ma che la data era stata stampata in maniera errata. Si è trattato solo un errore di stampa materiale e siamo sorpresi che qualcuno possa pensare che si tratti di altro”.

/

EasyJet Europe ottiene la licenza UE, parte il primo volo

EasyJet voli in ritardo

La nuova compagnia con sede a Vienna, voluta dal gruppo aereo britannico per tutelare i propri diritti in vista della Brexit ha ottenuto la licenza. Primo volo da Luton a Vienna.

“Abbiamo formalmente ottenuto il COA (certificato di volo, ndr) europeo e il primo volo operato da un aeromobile di EasyJet Europe è avvenuto il 20 Luglio. Ciò significa che i nostri diritti di volo in Europa saranno garantiti anche quando il Regno Unito lascerà l’Unione Europea”, ha affermato la presidente della direzione EasyJet Carolyn McCall.

Il primo aeromobile di EasyJet Europe, con matricola OE-IVA, ha volato giovedi da Londra Luton a Vienna, precisa una nota della low cost inglese. EasyJet ha pianificato la reimmatricolazione di tutti i restanti aeromobili basati in Europa che saranno necessari per le proprie operazioni Ue, nel corso delle prossime due stagioni invernali. Questo processo – prosegue la nota – sarà completato prima che il Regno Unito avrà lasciato l’Unione Europea.

EasyJet Europe diventerà la terza divisione aerea del gruppo dopo EasyJet basata a Luton, a nord di Londra e EasyJet Switzerland a Ginevra.

Ora tocca aspettare le mosse di British Airways, compagnia di bandiera britannica British Airways, per ovviare al problema Brexit, ufficialmente al via da marzo 2019.

/

Effetto Brexit, EasyJet apre una sede in Austria

EasyJet voli in ritardo

La compagnia britannica crea una società in Austria e chiede a Vienna la licenza per operare come vettore austriaco, così da potere continuare a volare nella UE quando il Regno Unito ne sarà uscito.

Comincia la fuga delle imprese da Londra per colpa della Brexit; la compagnia aerea low cost britannica ha creato una nuova azienza, EasyJet Europea, e ha presentato domanda per ottenere licenza di volo in Austria.

Lo scopo è conservare al gruppo aeronautico la qualifica di compagnia europea, con tutti i vantaggi connessi allo spazio aereo comune. Ancora non si sa quale sarà l’esito del negoziato fra Londra e Bruxelles sul trasporto aereo riguardo all’uscita di Londra dall’Ue, ma la EasyJet vuole giocare d’anticipo senza dover attendere gli sviluppi dei negoziati tra Londra e Bruxelles.

Era stato giorni fa il CEO di Ryanair, O’Leary a lanciare l’allarme: In mancanza di soluzioni immediate con la Brexit «sarà il caos per i voli» da e per il Regno Unito. «C’è la prospettiva di non avere alcun volo tra l’Ue e il Regno Unito da aprile 2019».

Alla compagnia aerea è necessario un certificato di volo (Aoc) in un Paese dell’Ue per poter volare fra i Paesi membri dopo la Brexit. «Il processo di accreditamento è in corso e speriamo di ricevere l’Aoc a breve», dichiara Easyjet. E questo è rilevante non solo per il fatto specifico che riguarda EasyJet e il trasporto aereo, ma come episodio della grande migrazione di aziende dal Regno Unito ai Paesi dell’Ue che sta cominciando.

Un pessimo segnale per l’economia britannica, che rischia di perdere migliaia di aziende e decine di migliaia di posti di lavoro con l’uscita dell’Europa. L’Italia osserva e si candida ad ospitare le sedi legali di quante più società britanniche è possibile.
I vantaggi, dal punto di vista economico, sarebbero tanti.

/

Ryanair: «Brexit, niente voli tra Ue e Regno Unito da aprile»

ryanair torino palermo ritardo

Convocati dal Parlamento Europeo, Michael O’Leary e i vertici delle più grosse compagnie europee lanciano l’allarme.

In mancanza di soluzioni immediate con la Brexit «sarà il caos per i voli» da e per il Regno Unito. «C’è la prospettiva di non avere alcun volo tra l’Ue e il Regno Unito da aprile 2019». E’ quanto afferma Micheal O’Leary, amministratore delegato di Ryanair, prospettando all’Ue lo scenario che nessuno vorrebbe ma che sempre più, nel settore trasporti, iniziano a considerare come tutt’altro che remoto. Il Parlamento europeo ha invitato rappresentanti del mondo dell’aviazione civile per capire le ripercussioni della Brexit nel settore.

«L’aviazione non aspetta marzo 2019», spiega mister Ryanair. «La scadenza per le compagnie è settembre-ottobre 2018, poi inizieremo a cancellare i voli». Non è una minaccia, ma la reazione normale di un settore si basa sulle prospettive. Le compagnie devono sapere se riservare o meno le fasce orarie di decollo e atterraggio (slot), che solitamente sono assegnate a cadenza stagionale. Le agenzie di viaggio invece predispongono itinerari, offerte, pacchetti con almeno un anno di anticipo.

«Con i voli cancellati, anche le vacanze saranno cancellate», avverte O’Leary. «Gli inglesi sono molto attenti alle vacanze, e quando vedranno che non ci sono più voli low cost dal Regno Unito e che le vacanze saltano, allora cambieranno idea» sul fatto di restare uscire o meno dalla Ue.

Ryanair collega il Regno Unito a tanti località italiane ed europee. Cosa succederà? Si prevede uno scenario davvero incredibile…

/

Viaggio in India, 8 cose da sapere prima di partire

viaggio in India

Un viaggio in India è il sogno di molti.Esotica, misteriosa, spirituale e autentica, finisce per restare nel cuore di ogni viaggiatore che la visiti.

Per essere certi di vivere la vostra vacanza al meglio, ecco alcune cose da sapere prima di prenotare un volo per l’India.

È necessario richiedere un visto. La prima cosa da fare per poter programmare la vostra partenza, è quella di richiedere il visto. Ma prima ancora dovete essere in possesso di un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi.

Vi conviene partire con questa pratica almeno 2 o 3 mesi prima del viaggio in India. Bisognerà compilare un modulo online e poi portarlo in ambasciata corredato di foto. In alternativa potete affidarvi ad un’agenzia specializzata. Il visto ha un costo e le modalità per ottenerlo possono subire dei cambiamenti, quindi prima di tutto controllate sempre con l’ambasciata la documentazione richiesta.

Non ci sono vaccini obbligatori

Non ci sono vaccini obbligatori per intraprendere un viaggio in India. Tuttavia, prima di partire è consigliabile rivolgervi al vostro medico e discutere con lui la possibilità di sottoporvi a vaccini consigliati per le zone tropicali.

In molti luoghi vanno tolte le scarpe
Taj_Mahal,_Agra_India

Nei templi, nelle case private, in alcuni musei…le scarpe vanno tolte prima di entrare e lasciate all’ingresso.

Le mucche camminano libere per strada
Vacca Sacra India

Alla stregua dei nostri cani randagi, durante un viaggio in India vi capiterà spesso di vedere mucche che camminano indisturbate agli angoli della strada.

Le strade delle città sono molto caotiche

Rickshaw, auto, moto, camion, autobus, pedoni, mucche: le strade urbane in India sono un vero caos.
E il clacson è utilizzato quasi continuamente per segnalare la propria presenza agli altri automobilisti.

La cucina è molto speziata

Le spezie sono una parte fondamentale della cucina indiana e sono usate praticamente in ogni piatto. Questo conferisce loro quei sapori così inconfondibili ma per qualcuno anche estremamente piccanti.

Nei posti più autentici si mangia con le mani

A noi potrebbe sembrare strano ma in India l’usanza tipica è di mangiare con le mani. Nei luoghi turistici troverete sempre le posate, ma se vi capiterà di essere invitati a pranzo da un locale, tenetevi pronti a dimenticare coltello e forchetta.

I cibi vanno mescolati con le mani (anzi, la mano, sempre la destra) e poi portati alla bocca come a creare una sorta di pinza. All’inizio vi sembrerà difficile ma poi ci si prende la mano.

Bisogna armarsi di pazienza e aspettare

Il concetto di “tempo” in India potrebbe sembrare diverso dal nostro. E quindi, se vi pare di stare aspettando troppo o di non essere compresi, fate un lungo respiro e rilassatevi.
Foto India

Siete in vacanza in un paese meraviglioso e anche se attendete un po’, non cadrà il mondo. Se questi consigli non vi hanno fatto demordere, siete pronti a prenotare il vostro volo per l’India.

Buon viaggio!

/

Cosa fare a Pasqua 2017, cinque idee originali

Terme Szecheniy Budapest

Se picnic e pranzi con i parenti vi hanno stancato, leggete i nostri consigli per passare le feste in modo originale e diverso dal solito.

Siete in cerca di ispirazione per scegliere cosa fare a Pasqua? I nostri consigli per prendere un volo aereo e passare le feste in modo originale e diverso dal solito. Pronti a partire?

Pasqua alle terme di Budapest

Le più grandi e famose sono le terme Szechenyi, che offrono la possibilità di scegliere tra tanti tipi di vasche di diverse temperature. Quando fuori c’è freddo, restare a riscaldarsi nella grande piscina all’aperto, è una sensazione estremamente piacevole. Potete raggiungere la capitale ungherese in poche ore con i voli low cost per Budapest di Wizz Air e Ryanair. Le terme di Budapest sono il posto ideale per passare una Pasqua all’insegna del relax e del benessere.

Pasqua al caldo a Lanzarote

Lanzarote
Lanzarote è l’isola della perenne primavera. Se desiderate passare la Pasqua al caldo, sull’isola troverete spiagge assolate e temperature piacevoli.Il posto ideale per una tintarella fuori stagione. Lanzarote è inoltre un’isola dove i paesaggi lunari sono un vero spettacolo della natura. L’aeroporto è raggiungibile in poche ore con i voli diretti Easyjet.

 

Pasqua ad Amsterdam con musica

La capitale olandese, con i suoi tulipani in fiore, potrebbe essere una delle vostre mete di Pasqua 2017. In occasione della festività, i rami di ciliegio in fiore vengono addobbati con uova dipinte a mano. Se siete amanti della musica, sappiate che dal 16 al 18 aprile, si esibirà ad Amsterdam Bob Dylan. Un concerto da non perdere!

 

Pasqua in giro per musei in Italia

Se per Pasqua prevedete di restare in Italia nella vostra città, c’è una buona notizia. Diversi musei in varie città italiane, offriranno un’apertura gratuita. Potete approfittare del tempo libero e di questa occasione, per scoprire alcuni dei tesori delle vostre città. Magari quelli che, per un motivo o per un altro, non avete avuto ancora il tempo di visitare.

 

Pasqua di relax alle Maldive

Maldives

Le Maldive sono un sogno per tanti. Se per Pasqua 2017 vi immaginate stesi al sole su una spiaggia bianca e se esplorare i fondali marini è una delle vostre passioni, questo è l’arcipelago per voi. Potete scegliere di alloggiare in un resort di lusso o anche di soggiornare in guesthouse, se avete un budget ridotto. Al ritorno, sarete probabilmente l’invida di tutti i vostri amici.

Qualsiasi sia il vostro programma per le feste, auguriamo buona Pasqua a tutti voi.

/

Gli oggetti più bizzarri confiscati agli italiani in aeroporto

controllo bagagli oggetti confiscati

Jetcost, motore di ricerca, ha rilevato che gli italiani di ritorno dall’estero amano portare sabbia o manette, poi confiscati in aeroporto. Ma non mancano altri oggetti strani, tra cui alcuni mattoni e addirittura un fagiano.

Il motore di ricerca di voli e alberghi Jetcost ha realizzato un sondaggio per scoprire quali sono gli oggetti maggiormente confiscati in aeroporto agli italiani di ritorno da una vacanza o un viaggio all’estero. Ai primi posti le manette e la sabbia della spiaggia.

Un passeggero ha addirittura ammesso che gli è stato sequestrato un mattone che aveva prelevato dall’hotel in cui aveva alloggiato. L’indagine ha anche rivelato che il 13% degli italiani “snobba” i classici souvenir, come cartoline, calamite e magliette, e preferisce correre il rischio di finire nei guai alla dogana portando con sè oggetti insoliti.

Un portavoce di Jetcost ha dichiarato: “A volte non siamo in grado di capire che cosa passa per la mente di alcune persone quando fanno le valigie per tornare a casa dopo una bella vacanza, alcune pensano che sia possibile o addirittura normale portare con se’ animali morti, mattoni e persino fuochi d’artificio. Cosa ne è stato delle magliette con il nome della città? Sono forse passate di moda? Il sondaggio chiude comunque con un giusto consiglio: controllate ciò che si può e ciò che è vietato trasportare su un aereo, e, in caso di dubbio, è sempre meglio chiedere a qualcuno o fare una rapida ricerca su Internet in modo da non incappare in spiacevoli sorprese”.

Tra i souvenir più gettonati, ci sono decorazioni (25%), cartoline (18%) e abbigliamento a tema con il nome della destinazione (14%). A tutti gli intervistati è stato poi chiesto se gli avessero mai confiscato qualche oggetto alla dogana e il 13% ha detto di sì.

A quelli che hanno raccontato di essere incorsi in questa sfortunata esperienza con gli addetti alla sicurezza in aeroporto, è stato poi chiesto di che tipo di oggetti si trattava, ed ecco la lista dei 5 più strani e sequestrati più di frequente: manette, sabbia, animali vivi (lucertole, ragni) e addirittura animali morti come nel caso di un fagiano.

/

Il biglietto aereo? Te lo offre il supermercato

brexit no deal

Dal 1° marzo 2017 è partita la partnership tra Auchan Retail Italia e Avios per convertire i punti fedeltà in «valuta» per i voli.

Avios Group Limited gestisce la valuta internazionale di ricompensa per i programmi fedeltà di alcune compagnie aeree tra cui British Airways Executive Club, Iberia e Meridiana Club e gli altri partner Oneworld.

A partire dal mese di marzo, tutti i passeggeri iscritti a questi programmi fedeltà residenti in Italia potranno ottenere punti Avios anche facendo la spesa presso gli oltre 1.000 punti vendita sparsi sul territorio nazionale tra ipermercati Auchan, Simply e negozi Lillapois, ricevendo 1 punto Avios ogni 2 punti LaTua!Card, da utilizzare per numerosi premi di viaggio tra cui voli, notti in hotel e noleggi auto.

Un’accordo strategico che da una parte rappresenta un’opportunità per raccogliere punti Avios per i clienti italiani e soddisfa le esigenze dei 5 milioni di utenti LaTua!Card, dall’altro avvicina – finalmente – l’Italia, agli altri paesi occidentali.

«Il cliente non deve fare altro che iscriversi ai programmi fedeltà delle compagnie che fanno parte dell’accordo: British Airways, Iberia, Meridiana» – dichiara Paolo Bucalo, country manager Italy di Avios. – «Poi va sul sito “La tua! Card” e seleziona la voce “Come cambiare i punti” e compare una finestra con i nomi dei partner. Inserisce la quantità di punti raccolti con la spesa nei supermercati Auchan che vuole convertire in Avios e il numero della tessera fedeltà del vettore. Dopo pochi giorni arriva la mail che comunica la conversione e a quel punto si può procedere con l’acquisto del biglietto sulla piattaforma della compagnia».

«Avios è una valuta internazionale con milioni di iscritti in tutto il mondo, offrendo loro sempre nuove possibilità di raccolta» – continua Bucalo. «La partnership con LaTua!Card si sposa perfettamente con quest’obiettivo, offrendo a milioni di persone in Italia accesso ai punti Avios e alla nostra offerta di esperienze di viaggio. Contribuisce inoltre ad una maggiore diffusione del brand Avios e del suo valore sul mercato italiano».

Questa partnership è davvero un’importante novità per coloro che accumulano Avios in Italia, dando ai passeggeri l’opportunità di ottenere ancora più punti e richiedere, di conseguenza più rapidamente biglietti premio British Airways, Iberia, Meridiana e altri partner Oneworld per raggiungere tantissime destinazioni in tutto il mondo.

/

Viaggiare a febbraio, le mete più belle

Parigi Torre Eiffel

Viaggiare a febbraio è uno dei modi migliori per vincere la malinconia di questo mese in cui le vacanze estive sono ancora un miraggio e quelle di Natale appena finite.

E per fortuna, grazie ai voli piuttosto vantaggiosi che si riescono a trovare, viaggiare a febbraio può risultare anche piuttosto conveniente rispetto ad altri periodi dell’anno.

Se siete indecisi sulla meta, ecco alcune delle più belle destinazioni da visitare questo mese.

 

Zanzibar
Zanzibar
Se avete nostalgia del caldo e delle giornate in costume da bagno e pareo, Zanzibar è la soluzione ideale per la vostra vacanza a febbraio.

In questo mese ci sono dai 25 ai 30 gradi: clima ideale per passare le giornate in spiaggia e iniziare a lavorare sull’abbronzatura.

Inoltre a febbraio si svolge qui un festival musicale molto interessante: il Sauti za Busara, dove si esibiscono band musicali provenienti da tutta l’Africa.

Un buon motivo per iniziare a cercare i voli per Zanzibar. Non vi pare?

 

Venezia

Venezia è una meta vicina e facile da raggiungere grazie ai tanti voli che la collegano alle altre città italiane.

A febbraio, la città si traveste con il suo Carnevale, famoso in tutto il mondo. Ed è tutta una parata di incredibili costumi colorati, maschere curate in ogni dettaglio e feste nei palazzi più belli della città.

Se non avete voglia di allontanarvi troppo ma avete bisogno di fare una piccola fuga, Venezia è una città ideale per viaggiare a febbraio.

 

Hong Kong
Hong Kong
Febbraio è un ottimo mese per visitare Hong Kong, che in questo periodo offre un clima secco e mite, con una temperatura media intorno ai 18 gradi e un gran numero di giornate di sole.

La megalopoli è un concentrato di energia e vitalità. Negozi, ristoranti, centri commerciali, gallerie d’arte.

Per chi non ama fermarsi mai o semplicemente per chi è curioso di vedere un angolo di Asia unico al mondo.

Date un occhio ai voli per Hong Kong dall’Italia. Con Cathay Pacific potete raggiungerla con un volo diretto in circa 11 ore.


Parigi

foto Parigi
Inutile mentire: Parigi è un incanto in tutte le stagioni. Febbraio però è il mese di San Valentino e Parigi in questo periodo sembra ancora più romantica.

Se volete fare una sorpresa al partner o anche se viaggiate da soli o con amici, Parigi è una città che saprà mettere tutti d’accordo.

Tra panorami magici, camminate lungo i viali e ristoranti da mille e una notte, non innamorarsi della capitale francese sarà un’impresa ardua.


Isole Canarie

A poche ore di volo dall’Italia, le Canarie sono un arcipelago dove è perennemente primavera. Se scappate dal freddo, qui troverete un perfetto rifugio.

La temperatura media è tra i 20 e i 25 gradi e le piogge sono piuttosto scarse durante tutto l’anno.

Lanzarote, Tenerife, Gran Canaria o Fuerteventura: con i voli low cost potrete raggiungerle senza alcun problema.

E ricordate che a febbraio alle Canarie il Carnevale si festeggia con grande stile. Un’occasione in più per iniziare a preparare la valigia.

/

Carnevale nel mondo, le feste più belle

Carnevale nel mondo: dove si svolgono le feste più belle e spettacolari. Tra costumi sfarzosi, musica scatenata, balli folkloristici ed eccessi, ecco la guida alle celebrazioni del carnevale da non perdere in giro per il globo.

Febbraio è un mese particolarmente conveniente per viaggiare. Dall’Italia si trovano infatti molte offerte di voli low cost. E inoltre proprio a febbraio si svolgono alcune delle feste di carnevale più famose del mondo.

Quale miglior pretesto per prenotare un volo verso una destinazione nazionale o internazionale? Ecco alcuni dei carnevali più belli del mondo, per concedervi un’allegra fuga fuori stagione.

Carnevale di Rio de Janeiro, Brasile
Desfile_de_carnaval_Rio
Quando si parla di carnevale, è forse il primo a venire in mente. A Rio de Janeiro infatti, dai 40 giorni precedenti la Pasqua, si inizia festeggiare in maniera veramente scatenata l’arrivo del carnevale.Tra colori, piume, pailettes, samba e corpi allenati, la festa prende il via alla grande. Come raggiungere Rio De Janeiro? Con Alitalia, per esempio, potete prendere un volo diretto da Roma.

Carnevale di Venezia, Italia
carnevale-venezia
In Italia è il carnevale più famoso. Le sue maschere in alcuni casi sono delle vere e proprie opere d’arte.
I festeggiamenti del carnevale di Venezia cominciano nelle due settimane prima del mercoledì delle Ceneri e vanno avanti per circa 20 giorni.
Migliaia di persone da tutto il mondo accorrono per partecipare o semplicemente assistere alla sfilata delle maschere e costumi d’epoca. In quei giorni a Venezia si respira un’atmosfera veramente surreale…
Se non volete perdervi questa grande festa, date un occhio ai voli per Venezia.

Martedì grasso di New Orleans, Stati Uniti
martedi-grasso-new-orleans
Una delle feste di carnevale nel mondo più vivaci e anche a suo modo, folli.
A New Orleans i festeggiamenti iniziano nelle due settimane prima del martedì grasso. Migliaia di persone riempiono le strade della città e lanciano coriandoli, piccoli giocattoli e dolci addosso ai carri e a chi è in costume.
L’atmosfera è molto calda e a tratti eccessiva. Non per tutti, ma sicuramente impossibile annoiarsi.

Carnevale di Santa Cruz di Tenerife, Spagna

Lo spirito latino della bellissima isola spagnola, prende vita in occasione del carnevale. La festa principale si svolge nel giorno del martedì grasso, con la parata dei gruppi in maschera.
Il sabato precedente, invece, le principali piazze diventano delle piste da ballo a cielo aperto.
Infine, da non perdere l’elezione della regina del carnevale.
Per volare dall’Italia a Tenerife, potete cercare le migliori offerte tra i voli low cost di Ryanair e Easyjet.

Carnevale di Nizza, Francia
Carnaval_de_Nice-bataille_de_fleurs
Tra le feste di carnevale più belle del mondo, non può mancare quella del carnevale di Nizza.
Un enorme party a cielo aperto con circa un migliaio di musicisti e ballerini da tutto il mondo, sfilate carnevalesche e parate.
Uno dei fiori all’occhiello del carnevale di Nizza, è la battaglia dei fiori: sfilata di circa venti carri, completamente adornati da coloratissimi fiori.

E voi, quale tipo di carnevale preferite? Iniziate a decidere, perché all’inizio della festa manca veramente poco…

/

Japan Airlines porta in cabina gli amici a quattro zampe

Japan Airlines pets onboard

Simpatica iniziativa della prima compagnia nipponica, la Japan Airlines che ha introdotto un volo aperto anche agli amici a quattro zampe che non dovranno più separarsi dai propri padroni. Con loro anche una equipe di veterinari.

In braccio o addirittura sul sedile con il passeggero. La Japan Airlines, compagnia di bandiera nipponica, ha inaugurato un volo che permette ai passeggeri di portare i loro cani in cabina e non doverli più lasciare soli nella stiva.

Il servizio charter è partito venerdì 30 gennaio 2017 dall’aeroporto di Narita, alla periferia di Tokyo, verso la prefettura di Kagoshima, nel sudovest del Giappone. A bordo anche una equipe di veterinari, disponibili in caso di necessità. Stando a quanto hanno raccontato i passeggeri e dagli assistenti di volo il viaggio è stato non solo silenzioso, ma anche estremamente divertente.

Cane volo Japan Airlines

In verità era stata sempre una compagnia giapponese, la ANA – All Nippon Airways a inaugurare nel maggio scorso, il viaggio con il proprio cane al seguito dall’aeroporto di Sapporo, nell’isola di Hokkaidō, la più settentrionale delle quattro isole principali del paese. 87 passeggeri e 44 cani per un costo di 220.000 yen (circa 1800 euro) a “famiglia”. Biglietti polverizzati in poche ore.

Anche il volo della Japan Airlines, annunciato a dicembre, è andato subito sold out. In poco più di un’ora tutti i 90 posti a bordo (60 persone e 30 cani) sono andati esauriti. Un successo che apre un mercato completamente nuovo: recenti ricerche dicono che il 18 per cento delle famiglie del Sol Levante ha una animale domestico, ossia circa 12 milioni, più dei bambini presenti in tutto il Paese.
Cane a bordo Japan Airlines
Un modo per invogliare le persone a spostarsi e che prima magari erano limitate a farlo per non lasciare il proprio compagno a quattro zampe. Chissà se qualche altra compagnia penserà ad un viaggio in compagnia del proprio animale domestico, per adesso in Giappone è possibile, staremo a vedere.

Redazione
ph. @anadolu

/

Vueling Barcellona Firenze in ritardo. Ottieni il risarcimento!

Volo Vueling in Ritardo

Il volo Vueling VY 6003 diretto nel capoluogo toscano previsto per le 19,05 del 22 gennaio è partito solo in tarda serata arrivando a Firenze a mezzanotte, con oltre 3 ore di ritardo. Alcuni passeggeri ci hanno già scritto per ottenere il risarcimento.

Una serata da dimenticare per i viaggiatori che domenica 22 Gennaio, sono rientrati a Firenze da Barcellona soltanto a mezzanotte a causa di problemi operativi della compagnia iberica Vueling.

Tutto sembrava procedere normalmente per i passeggeri: check-in, consegna dei bagagli al gate e imbarco sull’aeromobile. Tutti seduti ai propri posti,cinture allacciate, si parte. Macchè! Una volta imbarcati tutti i passeggeri il comandante ha annunciato che il volo non sarebbe potuto partire a causa di problemi operativi.

«Il comandante ha affermato che il problema era dovuto al raggiungimento del limite massimo di ore previste e che avremmo dovuto aspettare un volo proveniente da Londra il cui equipaggio forse avrebbe potuto effettuare il volo» – racconta M. – che ci ha già contattato per ottenere il risarcimento.

In effetti il volo proveniente da Londra arriva ma del nuovo equipaggio nemmeno l’ombra. Cresce il nervosismo tra i passeggeri, costretti a restare seduti per oltre un’ora senza ricevere informazioni.

«Ci siamo rivolti al personale di bordo e al comandante il quale ci ha risposto che non riusciva ad ottenere informazioni certe dalla compagnia» – continua M. – «Durante l’attesa di circa un’ora e mezzo all’interno dell’aereo, ci è stata offerta solo dell’acqua».

Dopo un’ora e trenta minuti di attesa si presenta il nuovo equipaggio che decide di partire alla volta di Firenze solo alle 22.17 atterrando all’aeroporto toscano pochi minuti prima della mezzanotte.

Una brutta esperienza per i passeggeri che hanno tutto diritto ad ottenere il risarcimento previsto dalla normativa europea di riferimento.

Il Mio Volo Cancellato e il suo staff sono a completa disposizione dei passeggeri per aiutarli ad ottenere l’indennizzo. Il servizio offerto è completamente gratuito e non sarà trattenuta alcuna commissione sul risarcimento.

Scriveteci o inviateci la vostra richiesta

Problema:
Data Volo (*):
Partenza:
Destinazione:

Acconsento al trattamento dei dati personali.Informatva sulla privacy

Ti ricordiamo che, ai sensi del D.Lgs 196/03, le informazioni raccolte verranno trattate elettronicamente per le sole finalità de ilmiovolocancellato.it. E' possibile, in qualsiasi momento, chiedere di modificare, consultare e opporsi al trattamento dei dati personali inviando una mail ai nostri recapiti.

/

Lufthansa ed Eurowings offrono la connessione internet in volo

Lufthansa Eurowings wifi onboard

A partire dalla prima metà del 2017 Eurowings offrirà ai propri passeggeri su molti dei propri Airbus il collegamento internet ultraveloce grazie al sistema GX for Aviation. Seguiranno Lufthansa e Austrian AirLines.

GX for Aviation. E’ questo il nome del primo sistema satellitare progettato da Inmarsat per offrire Internet a bordo degli aeromobili. Si tratta dell’unico sistema di connettività al mondo con una copertura affidabile, e wireless offerto da un unico operatore.

I passeggeri potranno finalmente navigare in internet, guardare video in streaming, utilizzare i social media e molto altro durante il volo.

Si partirà da Eurowings per poi essere applicato successivamente a Lufthansa e Austrian Airlines. L’accordo strategico, della durata di 10 anni è stato siglato tra Inmarsat e il Gruppo Lufthansa che prevede l’installazione del sistema sugli aeromobili di Eurowings, su 180 aerei della flotta continentale di Lufthansa e su oltre 30 Airbus A320 di Austrian Airlines.

Coinvolti in maniera determinante altri rami dell’azienda tedesca: Lufthansa Systems e Lufthansa Technik. Lufthansa Systems metterà a disposizione l’infrastruttura tecnica per il collegamento internet mentre Lufthansa Technik si occuperà di installare tutti i sistemi e componenti.

Un passo avanti, specialmente per Eurowings, compagnia low cost che fa capo proprio a Lufthansa e che da tempo è già all’avanguardia con il suo sistema interattivo online Wings Entertain già disponibile su tutta la flotta di Airbus.

Oliver Wagner, Amministratore Delegato di Eurowings ha commentato: «siamo la prima compagnia aerea low cost ad offrire ai propri passeggeri un sistema d’intrattenimento di bordo all’avanguardia unitamente alla connessione internet a banda larga. Considerata l’importanza della connessione internet, la collaborazione con Inmarsat che offre soluzioni innovative e performanti e che permette ai nostri passeggeri di utilizzare una connessione internet veloce a bordo dei nostri aerei è la logica conseguenza».

Soddisfatto anche il Presidente di Inmarsat Aviation, Leo Mondale: «Siamo lieti di annoverare Eurowings come nostro nuovo cliente del Gruppo Lufthansa e in qualità di prima compagnia aerea low cost ad offrire “GX for Aviation”. Essendo noi i proprietari della nostra infrastruttura satellitare ci permette di non dover collegare fra loro diverse ampiezze di banda e di poter offrire una connettività di elevata qualità sempre, dove e quando serve nei cieli d’Europa».

Redazione

/

Aereo guasto, 4 ore di ritardo per un volo Alitalia

Aereo Alitalia in Ritardo guasto tecnico

Il volo Alitalia AZ 1207 in partenza da Napoli per le ore 19.05 è decollato soltanto alle ore 23.15, con oltre 4 ore di ritardo a causa di un guasto tecnico all’aeromobile.

PALERMO. Un maledetto Venerdì 13 nel vero e proprio senso della parola. Superstizione? No, tutto vero. Una vera e propria odissea per centinaia di viaggiatori del volo Alitalia AZ 1207 che dall’aeroporto internazionale di Napoli Capodichino dovevano raggiungere lo scalo Falcone Borsellino di Palermo.

E’ accaduto ieri sera, venerdì 13 gennaio 2017. Il volo Alitalia previsto per le ore 19 è decollato solo alle ore 23.15 con sbarco dei malcapitati viaggiatori allo scalo siciliano solo a mezzanotte, con quasi 5 ore di ritardo.

Inizialmente si era pensato ad un ritardo dovuto al maltempo, ma invece, come ci hanno segnalato diversi passeggeri che si sono già rivolti ai nostri esperti, il ritardo sarebbe stato causato da un guasto tecnico all’aeromobile della compagnia di bandiera a far dilatare i tempi di partenza. Infatti, l’aeromobile che da Palermo avrebbe dovuto raggiungere Napoli nel primo pomeriggio per poi ripartire in serata per Palermo sarebbe stato prima riportato a Roma per essere riparato e poi ricondotto a Napoli per riprendere destinazione prevista con il ritardo accumulato in precedenza.

Agitazione e proteste tra i viaggiatori per il disagio. Alitalia si è limitata ad offrire un panino ai viaggiatori che, decisamente arrabbiati, invocano il risarcimento da parte della compagnia. Alcuni stanno già inviando le richieste ai nostri esperti per ottenere il risarcimento invocando la normativa europea che prevede l’indennizzo da 250 a 600€ in caso di ritardo superiore a tre ore e che, in questo caso, sembra essere sacrosanto.

Inviateci le vostre segnalazioni per ottenere il risarcimento. Il servizio è completamente gratuito e non è prevista alcuna commissione per i nostri assistiti.

Problema:
Data Volo (*):
Partenza:
Destinazione:

Acconsento al trattamento dei dati personali.Informatva sulla privacy

Ti ricordiamo che, ai sensi del D.Lgs 196/03, le informazioni raccolte verranno trattate elettronicamente per le sole finalità de ilmiovolocancellato.it. E' possibile, in qualsiasi momento, chiedere di modificare, consultare e opporsi al trattamento dei dati personali inviando una mail ai nostri recapiti.

/

Opere d’arte in volo. Le livree degli aerei più belle e originali

Livree Aerei

Vi è mai capitato di “incontrare” il vostro personaggio preferito sulla livrea di un aereo? Non stupitevi, in alcuni paesi sono spesso un’istituzione e molte compagnie aeree non vedono l’ora di mostrare delle vere e proprie opere d’arte sul fianco del loro aeromobile.

Fece quasi scalpore tempo fa l’aereo personalizzato della band heavy metal britannica Iron Maiden che si è praticamente fatta costruire un aereo tutto per loro. L’aeromobile, soprannominato dai fans Ed Force One è un aereo da trasporto combinato utilizzato dal gruppo musicale che ha fatto il suo debutto nel 2008 durante il Somewhere Back in Time World Tour. L’utilizzo del velivolo ha permesso al gruppo di poter spostarsi più agevolmente durante la tournée trasportando, oltre che gli Iron Maiden stessi e il loro entourage, anche tutta l’attrezzatura necessaria durante i concerti.

Navigando sul web abbiamo trovato delle livree a dir poco spettacolari. Spesso richiamano personaggi dei manga giapponesi. Ad esempio la ANA – All Nippon Airways, porta in giro per il Giappone e per il mondo i personaggi dei Pokèmon e degli altri simpatici personaggi dei disegnatori di fumetti nipponici.

Anche i cartoni Disney sono molto popolari come nel caso di Alaska Airlines o della Japan Air Lines.

Non poteva mancare l’aereo giallo dei Simpson della americana Western Pacific o quello di Charlie Brown e Snoopy celebrato dalla Jet Airways.

Spesso vengono realizzate queste opere per sponsorizzare marchi, per celebrare eventi sportivi o personaggi del mondo dello sport, come nel caso della Turkish Airlines che nel 2010 realizzò la livrea con la squadra di basket appena laureatasi campione d’Europa. L’irlandese Air Lingus porta invece sulla livrea di alcuni velivoli i campioni della nazionale di rugby.

Non mancano riferimenti ai personaggi famosi, simboli e orgoglio di un’intera nazione. Brussels airways ha realizzato la livrea celebrando il famoso pittore Renè Magritte, un vero e proprio capolavoro!

Posto speciale anche per il cinema. Da Frozen a Moana (stranamente diventato Oceania in Italia), ultimi capolavori Disney Pixar – celebrate dalla WestJet – alle fantastiche livree di Star Wars sui velivoli ANA passando per la livrea di Lo Hobbit di Air New Zealand.

Poteva infine mancare Babbo Natale sulla livrea della compagnia finlandese Finnair?

Godetevi lo spettacolo!
Photo: Airliners.net, PlanetSpotters.net