All posts by admin

/

Aereo guasto, 4 ore di ritardo per un volo Alitalia

Aereo Alitalia in Ritardo guasto tecnico

Il volo Alitalia AZ 1207 in partenza da Napoli per le ore 19.05 è decollato soltanto alle ore 23.15, con oltre 4 ore di ritardo a causa di un guasto tecnico all’aeromobile.

PALERMO. Un maledetto Venerdì 13 nel vero e proprio senso della parola. Superstizione? No, tutto vero. Una vera e propria odissea per centinaia di viaggiatori del volo Alitalia AZ 1207 che dall’aeroporto internazionale di Napoli Capodichino dovevano raggiungere lo scalo Falcone Borsellino di Palermo.

E’ accaduto ieri sera, venerdì 13 gennaio 2017. Il volo Alitalia previsto per le ore 19 è decollato solo alle ore 23.15 con sbarco dei malcapitati viaggiatori allo scalo siciliano solo a mezzanotte, con quasi 5 ore di ritardo.

Inizialmente si era pensato ad un ritardo dovuto al maltempo, ma invece, come ci hanno segnalato diversi passeggeri che si sono già rivolti ai nostri esperti, il ritardo sarebbe stato causato da un guasto tecnico all’aeromobile della compagnia di bandiera a far dilatare i tempi di partenza. Infatti, l’aeromobile che da Palermo avrebbe dovuto raggiungere Napoli nel primo pomeriggio per poi ripartire in serata per Palermo sarebbe stato prima riportato a Roma per essere riparato e poi ricondotto a Napoli per riprendere destinazione prevista con il ritardo accumulato in precedenza.

Agitazione e proteste tra i viaggiatori per il disagio. Alitalia si è limitata ad offrire un panino ai viaggiatori che, decisamente arrabbiati, invocano il risarcimento da parte della compagnia. Alcuni stanno già inviando le richieste ai nostri esperti per ottenere il risarcimento invocando la normativa europea che prevede l’indennizzo da 250 a 600€ in caso di ritardo superiore a tre ore e che, in questo caso, sembra essere sacrosanto.

Inviateci le vostre segnalazioni per ottenere il risarcimento. Il servizio è completamente gratuito e non è prevista alcuna commissione per i nostri assistiti.

Problema:
Data Volo (*):
Partenza:
Destinazione:

Acconsento al trattamento dei dati personali.Informatva sulla privacy

Ti ricordiamo che, ai sensi del D.Lgs 196/03, le informazioni raccolte verranno trattate elettronicamente per le sole finalità de ilmiovolocancellato.it. E' possibile, in qualsiasi momento, chiedere di modificare, consultare e opporsi al trattamento dei dati personali inviando una mail ai nostri recapiti.

/

Opere d’arte in volo. Le livree degli aerei più belle e originali

Livree Aerei Magritte Brussels Airlines

Vi è mai capitato di “incontrare” il vostro personaggio preferito sulla livrea di un aereo? Non stupitevi, in alcuni paesi sono spesso un’istituzione e molte compagnie aeree non vedono l’ora di mostrare delle vere e proprie opere d’arte sul fianco del loro aeromobile.

Fece quasi scalpore tempo fa l’aereo personalizzato della band heavy metal britannica Iron Maiden che si è praticamente fatta costruire un aereo tutto per loro. L’aeromobile, soprannominato dai fans Ed Force One è un aereo da trasporto combinato utilizzato dal gruppo musicale che ha fatto il suo debutto nel 2008 durante il Somewhere Back in Time World Tour. L’utilizzo del velivolo ha permesso al gruppo di poter spostarsi più agevolmente durante la tournée trasportando, oltre che gli Iron Maiden stessi e il loro entourage, anche tutta l’attrezzatura necessaria durante i concerti.

Navigando sul web abbiamo trovato delle livree a dir poco spettacolari. Spesso richiamano personaggi dei manga giapponesi. Ad esempio la ANA – All Nippon Airways, porta in giro per il Giappone e per il mondo i personaggi dei Pokèmon e degli altri simpatici personaggi dei disegnatori di fumetti nipponici.

Anche i cartoni Disney sono molto popolari come nel caso di Alaska Airlines o della Japan Air Lines.

Non poteva mancare l’aereo giallo dei Simpson della americana Western Pacific o quello di Charlie Brown e Snoopy celebrato dalla Jet Airways.

Spesso vengono realizzate queste opere per sponsorizzare marchi, per celebrare eventi sportivi o personaggi del mondo dello sport, come nel caso della Turkish Airlines che nel 2010 realizzò la livrea con la squadra di basket appena laureatasi campione d’Europa. L’irlandese Air Lingus porta invece sulla livrea di alcuni velivoli i campioni della nazionale di rugby.

Non mancano riferimenti ai personaggi famosi, simboli e orgoglio di un’intera nazione. Brussels airways ha realizzato la livrea celebrando il famoso pittore Renè Magritte, un vero e proprio capolavoro!

Posto speciale anche per il cinema. Da Frozen a Moana (stranamente diventato Oceania in Italia), ultimi capolavori Disney Pixar – celebrate dalla WestJet – alle fantastiche livree di Star Wars sui velivoli ANA passando per la livrea di Lo Hobbit di Air New Zealand.

Poteva infine mancare Babbo Natale sulla livrea della compagnia finlandese Finnair?

Godetevi lo spettacolo!
Photo: Airliners.net, PlanetSpotters.net

/

Capodanno 2017: 5 idee originali per salutare il nuovo anno

Capodanno 2017

Ogni anno vi ripromettete di passare il Capodanno in maniera originale e invece è sempre la stessa storia? Sono anni che non ricordate di aver passato un Capodanno divertente?

Questo articolo allora è proprio per voi.

Non preoccupatevi, questa situazione riguarda molte più persone di quante crediate.

L’aspettativa che si crea intorno all’ultimo giorno dell’anno finisce spesso per portare dell’immancabile delusione quando i festeggiamenti non sono all’altezza dei nostri desideri.

Oggi vogliamo proporvi 5 idee originali per passare un Capodanno diverso dal solito, se non altro sicuramente difficile da dimenticare.

Mezzanotte alle terme
Capodanno alle terme
Un’idea perfetta per i romantici, ma anche per chi vuole andare controcorrente e festeggiare il nuovo anno nel modo più rilassante possibile. Cenone con brindisi a bordo vasca, e fuori tutto il resto del mondo, il caos, i fuochi d’artificio e le feste. Perché no?

In Italia e all’estero diversi complessi termali resteranno aperti il 31 dicembre, a voi non resta che scegliere le terme che più vi piacciono e iniziare a prenotare.
E se volete allontanarvi dall’Italia, controllate i voli per Budapest con Lufthansa, Ryanair o Wizzair, e godetevi le bellissime terme della capitale ungherese.

Viaggio last second
Fuochi d'artificio

Vi piacerebbe festeggiare l’ultimo dell’anno in una città diversa dalla vostra? Avete mai pensato di fare un viaggio last second, comprato cioè solo poche ore prima della partenza?

L’emozione di scegliere la meta all’ultimo minuto, unita alla convenienza dei prezzi dell’ultimo secondo. Molte compagnie aeree e agenzie svendono biglietti aerei, hotel e pacchetti viaggi invenduti.

Potete cercare le offerte per i voli low cost online oppure direttamente recarvi in aeroporto con la valigia già pronta. Vi basterà scegliere la meta e il gioco è fatto: siete pronti per partire.

Capodanno in teatro
teatro_la_fenice_venice
Anche se non siete appassionati di teatro, respirare il profumo del palcoscenico e brindare alla mezzanotte insieme agli attori, sarà sicuramente un’esperienza unica.

Molti teatri in Italia offrono per Capodanno un programma ad hoc, con spettacolo e brindisi. Mettetevi eleganti e preparatevi a una serata speciale…

Escursione il 1 gennaio
Se non siete amanti del Capodanno, né della ressa o del “fare qualcosa a tutti i costi”, vi diamo un’idea.

Andate a letto presto il 31 dicembre. Giusto il tempo magari di un bicchierino di champagne e poi preparate l’itinerario per il giorno dopo.

Il primo gennaio alzatevi presto e partite per un’escursione. Le strade saranno quasi deserte, dato che la maggior parte delle persone tenderà a svegliarsi tardi.
In questo modo passerete una giornata piacevole lontani dalla folla e dal caos.


Mini crociera sul Po
Boretto Fiume Po

Musica jazz dal vivo e cenone a base di prodotti tipici emiliani. Questi gli ingredienti per una serata all’insegna dell’eleganza sulla motonave Stradivarius, il battello fluviale più grande d’Italia, che naviga il fiume Po.

Che ne dite di una mini crociera per festeggiare il capodanno? Si parte dal porto turistico di Boretto (Reggio Emilia) alle 20.30 e la serata si concluderà verso le 4 del mattino.

Per raggiungere la zona, potete prendere un volo per Bologna e poi proseguire in auto o in treno.

/

Vueling Barcellona Roma, notte da dimenticare per i passeggeri

Vueling Barcelona Roma in ritardo

Oltre 5 ore di ritardo per il volo Vueling VY 6106 che doveva riportare i passeggeri a Fiumicino. Imbarco sospeso senza motivo e volo cancellato. Poi la partenza a notte inoltrata.

Una serata da dimenticare per il passeggeri del volo Vueling VY 6106 previsto per le ore 18.15 e diretto da Barcellona El Prat a Roma Fiumicino dello scorso 27 novembre.

Tutto sembrava procedere tranquillamente quando all’improvviso l’imbarco sull’aereo è stato sospeso. Increduli i passeggeri in coda al gate ma ancora di più quelli letteralmente “stipati” per oltre trenta minuti all’interno della navetta che li avrebbe dovuti condurre all’aeromobile in attesa di conoscere il loro destino.

Volo Cancellato” hanno affermato alcuni dipendenti della compagnia iberica. Sgomento e incredulità tra i passeggeri: “si sono limitati a dire che il volo era cancellato” – ci ha raccontato una testimone – “Poco dopo ci hanno detto invece che il volo sarebbe partito alle 23.30. Non ci hanno fornito nulla, ci siamo dovuti pagare cibo e bevande“.

Una volta iniziato l’imbarco sono continuati i disagi: “Sembrava un incontro di boxe con i bagagli a mano che venivano sballottati ovunque“.

Il volo è finalmente decollato alla volta di Fiumicino dove è atterrato alle 1.10, con oltre 5 ore di ritardo. All’arrivo, considerata l’ora tarda, molti passeggeri hanno avuto non poche difficoltà per raggiungere la loro destinazione finale. Molte navette per il centro di Roma erano infatti indisponibili costringendo parte dei passeggeri ad optare per i taxi pagando di tasca propria la spesa per il trasferimento.

Dopo il danno anche la beffa quindi. Alcuni passeggeri ci hanno già scritto per ottenere il risarcimento. Conservate ricevute e tutto ciò che è stato speso. Vi spetta un risarcimento da 250 a 5800 euro.

Il nostro servizio è completamente gratuito e non tratteniamo alcuna percentuale.

Problema:
Data Volo (*):
Partenza:
Destinazione:

Acconsento al trattamento dei dati personali.Informatva sulla privacy

Ti ricordiamo che, ai sensi del D.Lgs 196/03, le informazioni raccolte verranno trattate elettronicamente per le sole finalità de ilmiovolocancellato.it. E' possibile, in qualsiasi momento, chiedere di modificare, consultare e opporsi al trattamento dei dati personali inviando una mail ai nostri recapiti.

/

I Mercatini di Natale più belli d’Europa

Mercatini Natale Il Mio Volo Cancellato

Guida alla ricerca dei Mercatini di Natale più belli d’Europa: dall’Alto Adige a Napoli, da Budapest a Zurigo. Tutte le tappe da non perdere per gli innamorati delle atmosfere e dei profumi natalizi.

Quando arriva il Natale, lo si sente nell’aria. Le luci che illuminano le strade, i profumi del vin brûlé e della cannella, l’aria frizzantina che annuncia neve.

I mercatini di Natale, allestiti durante le feste in tante città europee, sono un ottimo modo per immergersi a pieno nell’atmosfera di Natale.

Solitamente iniziano gli ultimi giorni di novembre fino alla prima settimana di gennaio, ma comunque le date variano a seconda della località.

Incantevoli e accoglienti bancarelle vi travolgeranno con il loro carico di profumi, sapori e colori.

Potrete trovare praticamente di tutto: dai regali di Natale agli addobbi per la casa e per l’albero, da dolci e piatti tipici a musica, spettacoli e concerti.

Ecco allora quali sono secondo noi i Mercatini di Natale da non perdere in Europa.

Mercatini di Natale di Bolzano
Bolzano
Uno dei mercatini più famosi e amati d’Italia e sicuramente anche uno dei primi, grazie all’influenza della confinante Austria.

A Bolzano vi sembrerà di essere in un villaggio di Babbo Natale con le sue bancarelle in legno, la musica e le attrazioni che ravvivano il centro della città altoatesina.


Mercatini di Natale di Merano
Mercatini Natale Merano
Nonostante Merano sia un piccolo centro, con i Mercatini di Natale si anima e accoglie visitatori da tutto il mondo.

Il bellissimo mercatino propone per lo più oggetti di artigianato, dolci e tante iniziative per festeggiare il Natale.


Mercatini di Natale di Zurigo
1024px-cm_zuerich_overview
I più grandi mercatini di Natale d’Europa sono quelli di Zurigo. Dislocati in vari punti della città svizzera, offrono al visitatore veramente qualsiasi tipo di oggetto e idea regalo.

Visitate l’area coperta nella stazione centrale, che è appunto il mercato coperto più esteso d’Europa.

Se cercate voli per Zurigo dall’Italia, controllate le offerte di Swiss ed Air France.


Mercatini di Natale di Budapest
Budapest

L’elegante Budapest sotto Natale assume un fascino ancora più irresistibile.

Nella centrale piazza Vörösmarty svetta il grande illuminato albero di Natale, allestito per le feste, contornato dalle tante bancarelle.

Potete raggiungere facilmente Budapest con i frequenti voli low cost di compagnie come Ryanair e Wizzair.


Mercatini di Natale di Napoli
Napoli San Gregorio Armeno
A Napoli l’atmosfera del Natale si mescola al folklore tra le strette strade di Spaccanapoli.

San Gregorio Armeno, meglio conosciuto come “la via dei presepi”, è un mercatino di Natale veramente unico al mondo.

Qui gli artigiani locali espongono nelle loro botteghe le statuine del presepe fatte a regola d’arte. E oltre a Gesù e all’asinello vi capiterà di trovare la statuina di Maradona, quella di Berlusconi e di altri politici, calciatori, comici e personaggi noti.


Mercatini di Natale di Praga
Mercatini Natale Praga
Le strade del centro della bellissima Praga, durante il periodo dell’Avvento si illuminano e colorano grazie alle bancarelle di legno dei Mercatini di Natale.

Cristalli di Boemia, gioielli artigianali e bevande calde tipiche, fino ad arrivare alla Piazza della Città Vecchia, dove viene allestito un enorme albero di Natale.

Se volete immergervi nell’atmosfera natalizia della capitale ceca, cercate le offerte migliori tra i tanti voli low cost per Praga.


Mercatini di Natale di Innsbruck
Innsbruck
Non uno ma sei differenti mercatini colorano la città austriaca durante il Natale e fino all’Epifania.

Piatti tipici, canti e musica natalizia, a zonzo tra le strade medievali di Innsbruck: un’atmosfera magica che farà innamorare del Natale anche i più diffidenti.

 

Foto: Matt Kieffer, C. Masin, Roland zh, wikimedia

/

Volo Alitalia Palermo-Roma parte con 4 ore di ritardo, passeggeri bloccati a bordo

Anomalia alla carlinga. Questo il motivo del pesante ritardo che ha subito il volo della compagnia di bandiera da Palermo a Roma. Proteste dei passeggeri.

PALERMO. Il volo Alitalia AZ 1782 previsto per la mattina del 25 Novembre dallo scalo Falcone Borsellino di Palermo è partito per Roma dopo quattro ore di ritardo. L’aereo previsto per le 9.35 e che sarebbe dovuto ripartire alle 10.20, ha lasciato l’aeroporto siciliano solo alle 13.45.

Proteste dei passeggeri che sono rimasti rinchiusi nell’ aereo in attesa del decollo. Il volo è stato riprogrammato prima alle 10.20 e poi alle 11.45. “Ci dovranno risarcire per questo ritardo. Una situazione assurda con la normale conseguenza di appuntamenti e coincidenze saltate per tutti” – racconta uno dei passeggeri.

Alitalia ha spiegato che ad un normale ritardo nell’arrivo dell’Airbus A320 si è aggiunto un ulteriore problema tecnico. Infatti, “durante la sosta – spiega Alitalia – è stata riscontrata una piccola anomalia esterna alla carlinga e il comandante ha deciso di fare effettuare una verifica ai tecnici specializzati prima di decollare. Non era possibile prevedere in anticipo quanto tempo sarebbe occorso per effettuare tutti controlli.

Si è deciso di non far scendere i passeggeri per non accumulare ulteriore ritardi effettuando nuovamente le operazioni di imbarco. Una volta accertato che il velivolo era idoneo al decollo è stato dato il via libera. La nostra compagnia mette la sicurezza sempre al primo posto ma naturalmente ci scusiamo con i passeggeri coinvolti per il disagio”.

Siamo al lavoro per tutelare ed aiutare gratuitamente i passeggeri ad ottenere il risarcimento integrale per il ritardo del volo Alitalia.
Cosa aspetti? Compila il modulo:

Problema:
Data Volo (*):
Partenza:
Destinazione:

Acconsento al trattamento dei dati personali.Informatva sulla privacy

Ti ricordiamo che, ai sensi del D.Lgs 196/03, le informazioni raccolte verranno trattate elettronicamente per le sole finalità de ilmiovolocancellato.it. E' possibile, in qualsiasi momento, chiedere di modificare, consultare e opporsi al trattamento dei dati personali inviando una mail ai nostri recapiti.

/

30 ore di ritardo. Odissea per 170 passeggeri a Tenerife

Mistral Air

Il volo Mistral Air diretto a Bergamo accumula 30 ore di ritardo. Furiosi passeggeri e familiari: «Sballottati da una parte all’altra, senza informazioni. Denunceremo Mistral Air»

Incubo per 170 passeggeri, tra cui molti ventenni in vacanza alle Canarie, del volo Mistral Air M43414 diretto a Bergamo Orio al Serio. Dopo la vacanza alle Canarie, il decollo sul charter affittato dal tour operator Viaggi del Turchese era previsto alle 13,05 di lunedì, ma dell’aereo della compagnia di proprietà di Poste Italiane non c’era traccia.

Solo ieri pomeriggio i passeggeri sono riusciti ad imbarcarsi su un volo per l’Italia. Il Boeing 737 era atterrato a Tenerife lunedì mattina alle 10,30, poi è stato trasferito a Malaga dove sarebbe rimasto bloccato a terra per un guasto tecnico. Solo ieri è ripartito per Las Palmas, atterrando alle 14,02, da lì ha raggiunto Tenerife alle 15,16.

«Abbiamo vissuto un incubo – raccontano alcuni ragazzi giovanissimi – Siamo stati sballottati senza informazioni. Ci hanno accompagnato in un hotel per cenare, poi non si è più visto nessuno. Solo all’1,30 della notte un autobus ci ha portato in un altro albergo. Alla mattina non si sapeva ancora nulla. Non ci hanno neppure dato il pranzo, alle 13 ci hanno portato in aeroporto e ci hanno abbandonato lì senza spiegazioni».

I viaggiatori sono riusciti ad imbarcarsi sull’aereo diretto a Bergamo, arrivato alle 20,30, con due ore di ritardo sull’orario e più di 30 rispetto l’orario previsto.

Non è mancato il panico per alcuni familiari dei passeggeri che, furibondi hanno seguito le vicende dall’Italia: «Avvieremo un’azione legale, un semplice risarcimento non è sufficiente a cancellare l’ansia che abbiamo vissuto».

Nessuna informazione da parte della compagnia Mistral Air che non si è pronunciata sull’accaduto. I nostri esperti sono già al lavoro per far ottenere a tutti i passeggeri il giusto risarcimento.
Cosa aspetti? Compila il modulo:

Problema:
Data Volo (*):
Partenza:
Destinazione:

Acconsento al trattamento dei dati personali.Informatva sulla privacy

Ti ricordiamo che, ai sensi del D.Lgs 196/03, le informazioni raccolte verranno trattate elettronicamente per le sole finalità de ilmiovolocancellato.it. E' possibile, in qualsiasi momento, chiedere di modificare, consultare e opporsi al trattamento dei dati personali inviando una mail ai nostri recapiti.

/

Stoccolma gratis, 5 attrazioni da non perdere

Stoccolma

Stoccolma è una città meravigliosa, elegante e divertente. Niente da dire.
E se avete intenzione di partire, sappiate che è anche piuttosto facile da raggiungere dall’Italia.

Grazie ai tanti voli low cost per Stoccolma operati da Ryanair in partenza da città come Milano, Roma e Pisa, in poche ore di volo si raggiunge la capitale svedese.

L’unica cosa che però dovete tenere presente, è che non si può di certo considerare una città economica. Ma non preoccupatevi. Anche se siete dei viaggiatori low budget, potrete lo stesso vivere il meglio di questa incantevole città.

Come? Leggete i nostri consigli sulle cose da fare gratis a Stoccolma.

 

1. Museo di arte moderna
Stoccolma palazzo reale

Una delle cose da fare gratis a Stoccolma più interessanti è sicuramente la visita al Moderna Museet, il museo di arte moderna.
Qui troverete importantissime collezioni di arte a livello mondiale, del Ventesimo e Ventunesimo secolo.
L’unico accorgimento per poter entrare gratis al museo è quello di andarci il venerdì dalle 18 alle 20. Gli altri giorni infatti, il museo resta a pagamento.

 

2. Tour della città a piedi
stockholm_magnus_johansson_a
Visitare una città a piedi è il modo migliore per non perdersi tutti quegli angoli nascosti che spesso sono proprio i più belli.
Ci sono diversi tour organizzati con guida che attraversano a piedi la città, spiegandone storia e curiosità. Informatevi presso gli uffici del turismo su luoghi e orari di partenza. Il tour è gratuito ma la mancia alla fine della passeggiata, è sempre ben accetta.


3. Cambio della guardia al Palazzo Reale

stoccolma_cambio_guardia1
Guardare il cambio della guardia al Palazzo Reale di Stoccolma è una di quelle esperienze che vanno fatte. E per di più non costa nulla, è completamente gratis. L’unico accorgimento che dovrete avere è quello di informarvi sull’orario in cui avviene questa cerimonia.
Godetevi lo spettacolo!

 

4. Mercato coperto di Ostermalms
ostermalms_stockholm
Considerato uno dei mercati coperti più belli del mondo, il Saluhall di Ostermalm, è una bellissima occasione per scoprire tutti gli ingredienti migliori della cucina tipica svedese.
Qui troverete pesce, dolci, frutta e formaggi. Guardare i prodotti con gli occhi a cuore non costa nulla, e magari anche qualche piccolo assaggino non vi verrà negato.


5. Passeggiare per Sodermalm

stortorget_stockholm
Sodermalm era un tempo quartiere popolare, ora è invece un luogo molto alla moda con negozi vintage, ristoranti, bar e caffetterie. Godetevi la bella architettura dei suoi palazzi, l’atmosfera hipster che si respira tra le sue strade e date un occhio alle belle vetrine delle sue boutique.

Foto: Magnus Johansson, Edward Stojakovic

/

Alitalia, sciopero del 22 settembre confermato. Molti voli a rischio

Trattativa con Alitalia saltata. Anpac, Anpav e Usb non si allineano alle altre sigle sindacali che ieri avevano revocato lo sciopero di 24 ore.

Tutto sembrava risolto e quindi lo sciopero scongiurato ma l’ultimo incontro tra Alitalia e i sindacati non ha ricucito lo strappo. Lo sciopero di 24 ore di piloti e assistenti di volo indetto da Anpac, Anpav e Usb per il 22 settembre ci sarà.

La conferma è arrivata questa mattina, lunedì 19 settembre, al termine dell’incontro tra i vertici di Alitalia e le sigle sindacali. La speranza dell’azienda era che anche i sindacati più riluttanti all’accordo decidessero di revocare la protesta. Infatti, ieri, alcune sigle avevano comunicato di aver raggiunto un accordo con Alitalia ma alla fine qualcosa è andato storto.

Secondo Cramer Ball, amministratore delegato di Alitalia, la scelta “provocherà un danno economico molto rilevante”.
“Non posso far altro che definire questa decisione dell’Anpac pura follia, per una compagnia aerea che attualmente perde 500.000 euro ogni singolo giorno” – ha chiosato l’AD della compagnia di bandiera – concludendo addirittura che questo sciopero “metterà a rischio il futuro sviluppo di Alitalia”.

Al centro delle rivendicazioni dei sindacati ci sono il licenziamento degli assistenti di volo, il mancato rispetto dell’esonero dal lavoro notturno, violazioni contrattuali sulla composizione degli equipaggi, cessione di attività a vettori extracomunitari.

Lo sciopero è stato confermato anche in Meridiana dove la situazione a valle dell’accordo quadro è sempre più drammatica e si registra un’assenza totale delle altre organizzazioni sindacali.

A rimetterci ovviamente sono i passeggeri a quali ricordiamo di far valere i loro diritti in caso di sciopero.

La situazione del trasporto aereo presenta comunque sullo sfondo altre azioni di mobilitazione. Tra i possibili stop restano da segnalare quelli previsti per il prossimo 28 settembre 2016, con i dipendenti di TechnoSky pronti ad incrociare le braccia per quattro ore mentre per l’11 ottobre è previsto uno stop dei dipendenti Enav, Alitalia e Aeroporti di Roma, dalle 10 del mattino fino alle 6 di sera.

Redazione

/

Mykonos: guida alle spiagge più belle

Mykonos, nell’arcipelago delle Cicladi, è una delle isole greche più amate dai turisti di tutto il mondo.

Saranno i colori bianco e azzurro che caratterizzano le sue case e le strade, sarà per il paesaggio quasi lunare fatto di scure colline che contrastano con il mare azzurro dai riflessi verde smeraldo.

Mykonos è conosciuta come un’isola dalla vita notturna sfrenata, e in effetti è così.
Tralasciando la movida, però, uno dei suoi aspetti più affascinanti sono le sue spiagge. Ce ne sono di più tranquille e riparate o di festaiole e chiassose, di sabbia o di ghiaia. La scelta è solo vostra.

Ecco una breve guida alle spiagge più belle di Mykonos:

Paradise Beach
Paradise Beach Mykonos
La spiaggia più famosa di Mykonos, di giorno è una tranquilla oasi di relax dove fare bagni in un mare cristallino e rilassarsi al sole.
Di sera invece si trasforma in una pista da ballo a cielo aperto dove i giovani da tutto il mondo accorrono per passare delle serate di divertimento senza fine. La vera festa sulla spiaggia è qui!
Facile da raggiungere con i mezzi pubblici, sia con gli autobus che con i taxi boat.

 

Super Paradise Beach
super_paradise_mikonos_logo
Super Paradise Beach si trova in una riparata baia contornata da colline. La sabbia è dorata e l’acqua è magnifica. Anche qui di giorno ci si può rilassare o praticare sport acquatici; di pomeriggio invece comincia la festa in spiaggia.
La spiaggia è gay friendly e aperta al nudismo.

 

Psarou
Psarou beach Mykonos
Sabbia bianca e intorno tutta una serie di lussuosi hotel e ristoranti: Psarou è una delle spiagge più amate dal turismo vip internazionale.
Lunga circa 150 metri, è meno ventosa rispetto ad altre spiagge di Mykonos e vi si possono praticare sport acquatici. E per chi ama esplorare i fondali marini, qui c’è anche una scuola di immersioni.
Potete raggiungere la spiaggia di Psarou con l’autobus, in barca dalla spiaggia di Ornos oppure potete affittare un’auto, una moto o un quad.


Elia

Elia Beach Mykonos
Elia è la più lunga tra le spiagge di Mykonos. Vicina al villaggio Ano Mera, è una spiaggia attrezzata dove si possono praticare vari tipi di sport.
Si tratta di una spiaggia tranquilla e poco affollata, ideale per chi ama rilassarsi e godere di un po’ di privacy in vacanza. Anche qui il nudismo è consentito.


Parnormos

A nord di Mykonos, si trova la bellissima Panormos. E’ una spiaggia molto tranquilla e non attrezzata, dal fascino quasi selvaggio grazie alle dune che la circondano.
Non è molto facile da raggiungere e per questo resta ancora una delle spiagge più autentiche di Mykonos.
L’acqua è poco profonda e all’ingresso della spiaggia ci sono delle piccole piscine naturali create dalle rocce, dove potersi rilassare al sole.

Se state già sognando ad occhi aperti le incantevoli spiagge di Mykonos, è arrivata l’ora di prenotare i vostri voli low cost per Mykonos.

Foto: David D’Agostino, Omar Haroun, Paulo Heleno, Thomas Molck,

/

Computer in tilt, Delta Airlines cancella tutti i voli

Delta Airlines

Un problema al sistema informatico della compagnia aerea Delta Airlines ha causato ritardi e cancellazioni nei principali scali internazionali. Disagi a Malpensa e Fiumicino, Impossibile fare il check-in.

“Per un blocco nel sistema di computer di Delta Airlines, le operazioni di check-in della compagnia sono ferme a livello internazionale” – E’ il tweet di Aeroporti di Roma che avvisa i passeggeri dello scalo romano di Fiumicino che tutti i voli della Delta sono sospesi.

Il blocco informatico dura ormai da diverse ore e ai passeggeri è impossibilitato effettuare il check-in, anche se la stessa compagnia aerea si è affrettata a rassicurare i passeggeri che il problema sarà risolto il prima possibile.

«Controllate lo stato dei voli prima di recarvi in aeroporto – scrive la Delta su Twitter – stiamo affrontando il problema». Nessun disagio invece per gli aerei già in volo.

Disagi anche a Malpensa e Fiumicino. Centinaia di passeggeri che dovevano partire questa mattina con la compagnia statunitense sono ancora a terra. I cinque voli programmati della Delta in partenza da Fiumicino tra le 9 e le 13 – due per Atlanta, Detroit, Minneapolis e New York – stanno subendo ritardi. Al terminal 5 dello scalo romano, dove sono ospitate le compagnie americane e l’israeliana El Al, ci sono centinaia di passeggeri in fila davanti ai banchi check-in della compagnia Delta, che per cercare di limitare i disagi sta procedendo manualmente alle operazioni di accettazione.

A Malpensa il volo DL 00419 che sarebbe dovuto partire alle 10,35 per New York è stato spostato a mezzogiorno «per ritardo del volo in arrivo» ma non è ancora decollato.

Il nostro staff è a disposizione dei passeggeri che necessitano di assistenza. Stiamo monitorando la situazione in tempo reale.

Redazione

/

Volo Meridiana per Minorca annullato. Vacanza rovinata per 200 passeggeri

Volo Meridiana Ibiza Napoli

Vacanza Rovinata per circa 200 passeggeri diretti a Minorca con un volo della compagnia Meridiana rimasti bloccati allo scalo di Capodichino a causa di un’avaria all’aereo. La compagnia ha promesso il rimborso dei biglietti ma a tutti spetta la compensazione pecuniaria. Il nostro staff sta già aiutando i passeggeri ad ottenerlo.


Veniamo ai fatti. Volo annullato per guasto tecnico, più precisamente un guasto all’impianto idraulico. Sarebbe questa la causa che ha portato alla cancellazione del volo IG 363 diretto alle Baleari della compagnia sarda previsto per venerdi 5 agosto.

“Ci eravamo imbarcati in orario e l’aereo della Meridiana stava per essere portato in pista per il decollo, quando il comandante ha avvisato i passeggeri che, a causa di un guasto all’impianto idraulico, l’aereo non sarebbe partito e che pertanto saremmo dovuti ritornare al terminal in attesa di essere trasbordati su un altro aereo” – racconta così un passeggero.

Poco dopo però è arrivata la beffa. Niente riprotezione su altro vettore e volo definitivamente cancellato. “Abbiamo atteso invano per ore, è inaccettabile!” – chiosa così una passeggera delusa.

Infatti, il personale Meridiana aveva rassicurato i passeggeri promettendo loro lo spostamento su un altro velivolo. Attesa inutile. Solo a mezzanotte la compagnia ha comunicato che non c’erano aerei disponibili per la sostituzione, nè posti nei voli successivi per Minorca e ha promesso che avrebbe rimborsato i biglietti.

Non sono mancate polemiche e momenti di tensione. Qualcuno è riuscito a imbarcarsi stamattina da Fiumicino con altro vettore ma niente da fare per tutti gli altri che hanno dovuto rinunciare definitivamente alla vacanza.

Ennesimo disservizio delle compagnie aeree che non riescono, in periodi di vacanza, a gestire il grande traffico di vacanzieri e turisti.

Il nostro staff è già al lavoro per tutelare ad aiutare gratuitamente i passeggeri ad ottenere il risarcimento per il danno subito.
Cosa aspetti? Compila il modulo:

Problema:
Data Volo (*):
Partenza:
Destinazione:

Acconsento al trattamento dei dati personali.Informatva sulla privacy

Ti ricordiamo che, ai sensi del D.Lgs 196/03, le informazioni raccolte verranno trattate elettronicamente per le sole finalità de ilmiovolocancellato.it. E' possibile, in qualsiasi momento, chiedere di modificare, consultare e opporsi al trattamento dei dati personali inviando una mail ai nostri recapiti.

/

Volo per Santorini non parte. Pilota Vueling assediato

vueling rimborso

Ha dell’incredibile ciò che è successo all’aereoporto di Firenze per il volo Vueling VY 6364 che avrebbe dovuto volare da Firenze all’isola greca di Santorini giovedì pomeriggio, 4 agosto, e che invece è atterrato dopo 24 ore. Una vera e propria odissea per 150 passeggeri.

Venerdi 5 agosto, sulla pista dell’aeroporto di Peretola, c’è voluto l’intervento di quattro equipaggi della polizia per tentare di calmare i viaggiatori inferociti che stavano tempestando di pugni la porta della cabina del pilota del volo Vueling, partito poi solo alle 13,05.

«Il volo era previsto alle 17,20 del 4 agosto da Firenze Peretola – racconta un testimone – ma ci hanno detto che ci sarebbe stata un’ora di ritardo. Avvicinandosi l’ora della partenza ci hanno detto che l’aereo sarebbe invece atterrato a Pisa e che ci avrebbero portato in bus all’aeroporto Galileo Galilei. Eravamo già molto scocciati, ma siamo saliti sul bus convinti che alla fine tutto si sarebbe risolto».

In realtà è iniziata una vera e propria odissea per i 150 passeggeri della Vueling. Arrivati all’altezza di Empoli sulla superstrada Firenze-Pisa-Livorno è giunto il contrordine: bisognava rientrare a Firenze perchè, versione della compagnia iberica, l’equipaggio atterrato a Pisa aveva superato il limite di orario giornaliero e non poteva partire.

I passeggeri sono stati accompagnati in albergo a Sesto Fiorentino, con la promessa che sarebbero ripartiti il giorno seguente, da Firenze, alle 9,45. Ma anche questa promessa, incredibilmente, non è stata mantenuta.

«Prima abbiamo fatto di nuovo il check-in – prosegue un altro testimone – Ci hanno fatto imbarcare, ma poi l’aereo è stato parcheggiato e il volo annullato a causa del meteo».

In più, poco dopo, i viaggiatori sono stati informati che il volo successivo era in overbooking. In dieci hanno rinunciato al viaggio facendosi rimborsare. Gli altri sono rimasti fiduciosi in aeroporto dove sono stati offerti loro acqua e patatine. Altri, sono andati verso la cabina di pilotaggio e hanno iniziato a tempestare la porta di pugni. Poco dopo sono arrivate in pista quattro macchine della polizia e i passeggeri sono stati invitati a scendere. È iniziata una lunga trattativa, perché il personale di terra ha informato i viaggiatori che qualcuno avrebbe dovuto rinunciare al volo.

Il volo è ripartito ma è atterrato a Thira, Santorini soltanto 24h dopo la prevista partenza.

Redazione

Lo staff de il Mio Volo Cancellato è pronto ad aiutare i passeggeri ad ottenere risarcimento e assistenza in maniera assolutamente gratuita.
Compila il modulo.

Problema:
Data Volo (*):
Partenza:
Destinazione:

Acconsento al trattamento dei dati personali.Informatva sulla privacy

Ti ricordiamo che, ai sensi del D.Lgs 196/03, le informazioni raccolte verranno trattate elettronicamente per le sole finalità de ilmiovolocancellato.it. E' possibile, in qualsiasi momento, chiedere di modificare, consultare e opporsi al trattamento dei dati personali inviando una mail ai nostri recapiti.

/

Vacanze ad agosto: 7 mete per tutti i gusti

Stoccolma

Dove vai in vacanza ad agosto? Questa è ormai già da mesi nella top 10 delle domande più in voga tra amici e conoscenti. E per molti la meta delle prossime vacanze ad agosto è ancora un’incognita.

Se siete tra quelli che, per volontà o necessità, decidono all’ultimo minuto dove andare, questo articolo è per voi.

Date un occhio alle 7 mete che vi consigliamo: ce n’è per tutti i gusti!
Che vi piacciano la città, la natura, il benessere, il mare o l’avventura, troverete sicuramente l’ispirazione per organizzare le vostre prossime vacanze ad agosto.


Koh Samui, Thailandia

Agosto è un mese ottimo per andare a Koh Samui, la bellissima isola nel Golfo di Thailandia. Le piogge infatti sono limitate rispetto ad altre parti della nazione e si possono godere delle splendide giornate di sole.
Il mare di Koh Samui è limpido e l’acqua piacevolmente calda. La natura dell’isola è rigogliosa e permette di fare tante avventurose escursioni. E la sera, Koh Samui diventa un vivacissimo centro di nightlife con i suoi tantissimi bar, locali e ristoranti.


Lisbona, Portogallo
Lisbona

Lisbona è una delle città più affascinanti e sicuramente più economiche d’Europa. Potete raggiungerla spendendo poco con i voli low cost Ryanair, Easyjet o Vueling.
La città è vivace e colorata, tutta salite e discese, da percorrere con i suoi famosi “Elevador”.
Affacciata sul fiume Tago, ognuno dei suoi quartieri ha una sua speciale personalità. L’Alfama, il Chiado, il Bairro Alto, la Baixa: divertitevi a scoprirne ogni angolo a piedi e non dimenticate di assaggiare il tipico “bacalhau”.


Mykonos, Grecia

L’incanto delle sue stradine bianche e blu, le case dagli stessi colori del cielo, i mulini a vento e i tramonti sul mare. Mykonos, isola greca delle Cicladi, è bellissima e romantica. Ma anche un paradiso per gli amanti della vita notturna.
Sia che vi piacciano le spiagge ampie e deserte, sia che cerchiate spiagge attrezzate, con la musica, dove la festa non finisce mai, qui troverete quello che cercate.
Decidere come vivere la vostra vacanza a Mykonos sta solo a voi!


San Francisco, California (USA)

San Francisco Golden Gate
Dicono che sia la “città più europea degli Stati Uniti”. E in effetti arrivando a San Francisco, non sembra di essere in America. Sicuramente è una città unica nel suo genere.
Ve ne accorgerete guardando la sua caratteristica conformazione. Salite ripidissime da fare quasi impressione, dove passano i famosi bus, che avrete visto tante volte in fotografia.
La vitale zona del “Fisherman’s Wharf” e il celeberrimo “Golden Gate Bridge” sono altre attrazioni da non perdere a San Francisco.

 

Seychelles, Africa
Seychelles

Tutti gli amanti del mare hanno fantasticato almeno una volta sulle Seychelles. E in effetti, queste isole africane sono un vero e proprio eden per le vacanze ad agosto.
L’acqua del mare è incantevolmente azzurra e limpida. La natura delle isole ha dei colori così accesi da sembrare finti e il ritmo di vita rilassato fa dimenticare di tutto lo stress accumulato durante l’anno.

 

Ischia, Italia
Eletta recentemente “isola più bella d’Europa” dai lettori del magazine “Travel + Leisure”, Ischia è un’isola alla quale non manca veramente nulla. A partire dalle sue terme, le cui acque hanno delle proprietà miracolose conosciute già ai tempi dei Greci e poi dei Romani.
A Ischia troverete tantissimi complessi termali, di tutte le dimensioni e per tutte le necessità.
Non perdete i fantastici “Giardini Poseidon”. E quando ne avrete abbastanza del relax, iniziate a esplorare il bellissimo entroterra e i suoi deliziosi borghi sulla costa.


Stoccolma, Svezia
Stoccolma

Classica città nordica, dall’aspetto elegante e ordinato. Stoccolma è una città che affascina subito per la sua architettura e allo stesso tempo per la sua grande vivacità. Negozi, ristoranti, strade sempre piene di gente e tanti giovani.
Una città dove non ci si annoia mai. Esploratela sia all’interno che dall’esterno, ammirando le sue isole con i battelli che navigano attorno all’arcipelago di Stoccolma.
Cercate ora le migliori offerte tra i voli low cost per Stoccolma!

Siete pronti a prenotare le vostre vacanze ad agosto? Queste 7 mete da sogno vi aspettano…

Redazione

/

“Non voglio morti a bordo”. Emirates lascia a terra un bimbo di 6 anni

Emirates

“Non voglio morti sul mio volo”. Così un pilota della compagnia aerea Emirates Airlines, una delle migliori al mondo secondo alcuni sondaggi, ha invitato a scendere dall’aereo un bambino di sei anni e sua madre diretti a Dubai per le vacanze.

Il piccolo è gravemente allergico alle noci e l’equipaggio dell’aereo non era in grado di garantire al 100% che sul volo non ci fossero noci o loro derivati. Così mamma e figlio, in partenza per le vacanze, sono stati invitati a scendere dall’ aereo diretto a Dubai.

Il tutto è accaduto allo scalo di Gatwick, a sud di Londra. La mamma si era premurata di prenotare con largo anticipo il suo viaggio e aveva comunicato all’agenzia di viaggi che il suo bambino era affetto da grave allergia alle noci. Le avevano assicurato che non ci sarebbe stato alcun problema. Ma una volta giunti a bordo è stato il pilota a prendere posizione: “non possiamo assicurare che sull’aereo non ci siano noci o tracce delle stesse – ha detto alla donna – Quindi dovete abbandonare il vostro posto e aspettare il volo successivo. Non voglio mica un morto sul mio volo”.

La mamma, per ovvie ragioni, è andata su tutte le furie anche perchè il biglietto le era costato circa 900 euro. A fare più male però è stata l’umiliazione, subita dinanzi a tutti i passeggeri e l’invito scortese a scendere dall’aeromobile.

“È come se avessero voluto far sentire in colpa mio figlio. È malato e deve anche chiedere scusa per questo? È stato davvero imbarazzante, ci stavano guardando tutti mentre venivamo accompagnati fuori dall’aereo”.

La compagnia aerea Emirates, si è scusata non senza aggiungere: “Ci dispiace che l’assistenza assicurata alla signora e a suo figlio non abbia soddisfatto le loro aspettative, ma la salute e la sicurezza dei nostri passeggeri è la nostra priorità e non possiamo scendere a compromessi in questo”.

/

Panico sul volo Meridiana IG 380 da Ibiza a Napoli

Volo Meridiana Ibiza Napoli

Momenti di panico a bordo del volo Meridiana IG 380 diretto a Napoli dall’isola spagnola di Ibiza. Testimoni parlano di “sbandamenti e rumori insoliti a bordo del velivolo”. Ansia e paura tra passeggeri, tra i quali molti bambini. 20 minuti dopo il decollo il rientro a Ibiza e la cancellazione per guasto.

Ansia e paura a bordo dell’aereo e un’odissea per i viaggiatori sono rientrati a casa solo 48h dopo. La maggior parte dei passeggeri di Napoli e dintorni ma anche un folto gruppo di passeggeri milanesi che sabato, 23 luglio, sono giunti all’aeroporto di Linate, a Milano, con un volo sostitutivo giunto in ritardo. I passeggeri napoletani invece, sono rientrati a Capodichino il giorno successivo, dopo 48 ore di confusione, panico e disagi.

Dovevamo essere a casa il 22 luglio partendo da Ibiza per Napoli alle 14:20 – racconta uno dei viaggiatori del volo Meridiana – ci hanno trattenuti nell’aeroporto fino alle 22 rimandando continuamente la partenza e parlandoci inizialmente di un problema tecnico per poi farci salire a bordo di un velivolo che faceva rumori strani e che dopo il decollo è dovuto ritornare indietro”.

Ci hanno comunicato che saremmo partiti alle 17:20 poi alle 18:30. Alle 20:30 ci hanno parlato di un generico guasto tecnico che poi ci hanno spiegato essere un problema al finestrino del copilota“.

Alle 22 ci hanno comunicato che il guasto era stato riparato e ci hanno imbarcati, ma l’aereo faceva rumori anomali e sbandava – continua un altro passeggero – abbiamo avuto paura e dopo 20 minuti di volo l’aereo è tornato a Ibiza a causa di un guasto”.

Alle 2 di notte i passeggeri diretti a Napoli sono stati portati in un albergo, a spese della compagnia, per ripartire il giorno dopo ma non si è trovata sistemazione per i viaggiatori milanesi, costretti a passare la notte in aeroporto.

La lunga odissea non è finita qui: “Ci hanno imbarcato su un volo con destinazione Milano che doveva partire alle 15:25 ed è partito alle 17:20 a causa di un bagaglio sospetto, per cui siamo dovuti anche scendere dal velivolo e successivamente imbarcarci dopo un pò” – racconta un altro testimone riferendosi al volo IG 6478 Meridiana partito sabato, 23 luglio, ed integrato da un altro volo, previsto per oggi su Napoli.

Due giorni persi, paura e disagi di tutti i tipi per i passeggeri Meridiana di ritorno dalle vacanze. Di certo un’esperienza da dimenticare in fretta.

Redazione

Utilizza il modulo seguente per richiedere rimborso per i disagi subiti negli ultimi due anni.

/

Differimento sciopero Enav annullato. Rischio cancellazione voli sabato 23 luglio

sciopero Enav

Il TAR del Lazio ha bocciato l’ordinanza del ministro Delrio che aveva imposto lo slittamento dello stop. Confermata quindi l’agitazione di personale Enav, Alitalia e Meridiana, previsti disagi per i viaggiatori

Rischio caos per i passeggeri che sabato 23 luglio devono volare in Italia o passare per gli aeroporti del Paese. Il Tar del Lazio ha annullato infatti l’ordinanza di giovedì del ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio, che aveva differito ad altra data lo sciopero proclamato per domani dai sindacati dei controllori di volo.

«La motivazione dell’atto – si legge nel decreto del Tar, adottato su ricorso di uno dei sindacati – non appare idonea a rappresentare ragioni eccezionali, tali da consentire una limitazione del diritto di sciopero».

Si prevede quindi un sabato di fuoco presso gli scali italiani. Grandi difficoltà per le compagnie aeree. Non si sa se saranno in grado di riproteggere i passeggeri o di avvisarli in tempo.

Ricordiamo a tutti i passeggeri di far valere i loro diritti in caso di sciopero. Infatti, in caso di volo cancellato o di volo in ritardo prolungato a causa di uno sciopero che abbia riguardato il settore del trasporto aereo (ad esempio quando lo sciopero riguardi i controllori di voli, il personale di terra degli aeroporti, personale di volo etc…), i passeggeri interessati hanno diritto ad ottenere assistenza da parte della compagnia aerea interessata.

Tale diritto deve essere riconosciuto nei modi e nelle forme previste dalla normativa comunitaria di riferimento (Regolamento CE 261/2004).

Essa può consistere, a seconda della durata del disagio subito, in pasti e bevande in congrua relazione alla durata dell’attesa; nella sistemazione in albergo ecc.

Scopri i diritti del passeggero in caso di sciopero

Redazione

/

Trasporto aereo. Voli regolari sabato 23 luglio. Il Ministero dei Trasporti differisce lo sciopero

sciopero alitalia meridiana

Voli regolari sabato 23 luglio. Il Ministro dei trasporti Graziano Delrio ha infatti deciso con un’ordinanza il differimento ad altra data degli scioperi proclamati dai sindacati nel trasporto aereo, riguardanti Alitalia, Enav, Meridiana, Adr e della società Techno Sky.

Il provvedimento si è reso «necessario ed urgente allo scopo di evitare un pregiudizio grave ed irreparabile al diritto di libera circolazione costituzionalmente garantito», si legge nella nota del Ministero.

Resta confermato il solo sciopero locale al Centro Aeroportuale di Olbia, proclamato dalle sigle sindacali Fit-Cisl e Unica dalle 13 alle 17, sul quale saranno garantite le prestazioni indispensabili, secondo normativa vigente.

Gli scioperi di cui il Ministro Graziano Delrio ha ordinato il differimento ad altra data sono: sciopero del personale Controllore Traffico Aereo, Pilota, Operatore Radiomisure, Esperto di Assistenza al Volo (inclusi AMO e FISO) e Meteorologo dipendente della Società Enav, proclamato dall’Organizzazione Sindacale Anpcat.

Sciopero del personale non dirigente delle Società Enav, Alitalia SAI e Aeroporti di Roma proclamato dall’Organizzazione Sindacale Fata Cisal.
Sciopero del personale della Società Enav proclamato dalle Organizzazioni Sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporto Aereo.

E ancora sono stati differiti: lo sciopero del personale ATM della Società Techno Sky addetto ai servizi di conduzione dei sistemi di assistenza al volo del Trasporto Aereo proclamato dall’Organizzazione Sindacale Ugl Techno Sky; lo sciopero del personale del Gruppo Meridiana Fly, ad esclusione di Meridiana Maintenance, proclamato dall’Organizzazione Sindacale Usb Lavoro Privato; lo sciopero del personale non dirigente della Società Enav, proclamato dall’Organizzazione Sindacale Unica, sciopero del Personale Navigante della Società Meridiana Fly proclamato dall’Organizzazione Sindacale Apm; sciopero del Personale Navigante del Gruppo Alitalia SAI proclamato dalle Organizzazioni Sindacali Anpac, Anpav, Usb Lavoro Privato.

AGGIORNAMENTO: a seguito della revoca del differimento dello sciopero si prevede rischio cancellazione dei voli domani 23 luglio 2016.

/

5 consigli per viaggiare di più risparmiando

viaggiare risparmiando

I viaggi non sono mai troppi, vero? Purtroppo molto spesso un budget ridotto ci impedisce di partire per la vacanza dei nostri sogni. Ma non deve per forza essere così, lo sapete?

Ci sono infatti dei piccoli trucchetti per viaggiare di più senza spendere una fortuna.

Oggi vogliamo darvi 5 consigli per viaggiare di più risparmiando.

Perchè non è detto che per partire bisogna essere ricchi oppure investire tanti soldi.

Bastano dei piccoli accorgimenti, che uniti al buon senso, vi permetteranno di aumentare il numero dei vostri viaggi e allo stesso tempo risparmiare.

E adesso, non vi resta che continuare a leggere e mettere in pratica i nostri suggerimenti.

1 – Prenotare i voli con anticipo. Per prenotare i voli al prezzo più basso si dovrebbe farlo 20 settimane prima della data di partenza. Il martedì e il mercoledì sono i giorni più convenienti per comprare un volo aereo.

E quando state per scegliere il vostro volo, sappiate che quelli infrasettimanali costano meno e che partire presto al mattino o tardi la sera, consente di risparmiare.

E se doveste avere ritardi o cancellazioni del volo, potete ottenere un rimborso volo fino a 600 euro. Lo sapevate?

prenotare volo rimborso

 

2 – Scegliere appartamenti se siete in più persone. Se siete un gruppo di amici che ha intenzione di fare un viaggio insieme, vi converrà affittare un appartamento. In questo modo riuscirete a spuntare delle tariffe più basse, condividendo gli spazi.

Un altro vantaggio dell’appartamento è quello di avere a disposizione una cucina dove poter mangiare senza dover andare ogni giorno al ristorante. E già questo vi permetterà di dimezzare i costi della vostra vacanza.

 

3 – Partire fuori stagione – Lo sappiamo, non per tutti è possibile chiedere le ferie quando si vuole.

Se riuscite però a organizzarvi con anticipo il piano ferie, è conveniente partire in periodi di bassa stagione. Novembre, secondo le statistiche, è uno dei periodi più economici per viaggiare.

E se cercate una vacanza low cost al mare, vi converrà ovviamente evitare i mesi di luglio e agosto. Lo stesso vale per dicembre per le vacanze di Natale…

 

4 – Preferire i mezzi pubblici per spostarsi – Certo, avere a disposizione un’auto è comodo, ma senza dubbio abbastanza dispendioso.

mezzi pubblici viaggi

Se volete risparmiare per poi potervi permettere nuovi viaggi, una buona soluzione è quella di preferire i mezzi pubblici all’auto o al taxi.

Informatevi prima di partire sull’efficienza dei trasporti pubblici e sulle mete che potete raggiungere con autobus e treni. E vedrete quanto riuscirete a risparmiare.

Inoltre, scegliere i mezzi pubblici è anche un modo per vivere in maniera più autentica lo spirito dei luoghi, entrando in contatto con la gente del posto.

 

5 – No a ristoranti vicino alle attrazioni turistiche – Di solito sono trappole per turisti e a volte peccano anche di scarsa qualità.

Certo, questa non è una legge, ma ci sono buone probabilità di spendere il triplo rispetto a un altro ristorante, se andate a mangiare fuori al Colosseo.
viaggiare risparmiando

Fate quindi piuttosto due passi in più e allontanatevi dalle “zone calde” del turismo. Chiedete alla gente del posto, che saprà consigliarvi i ristoranti dove mangiano i locali, e che di solito sono anche i migliori.

Vogliamo scommettere che con questi pochi consigli per viaggiare di più risparmiando, riuscirete a permettervi almeno un viaggio in più all’anno?

 

/

Le 5 spiagge più belle della Grecia

Balos Creta

Quali sono le spiagge più belle della Grecia? Ogni persona ha la sua preferita e fare una classifica è sempre difficile.

Oggi però vogliamo proporvi una top 5 delle più incantevoli e paradisiache spiagge che si possono trovare in Grecia.

Se siete pronti a sognare e a essere colti da un’irrefrenabile voglia di partire per le vacanze estive, continuate a leggere…

 

 

5 – Spiaggia Rossa (Santorini)
Santorini spiaggia rossaUna delle spiagge più belle della Grecia si trova sulla romantica isola di Santorini.
Qui, vicino al sito archeologico Akrotiri, troverete una spiaggia dalla sabbia rossa, che crea un bellissimo contrasto con la trasparenza del mare.

 

Un paradiso per chi ama esplorare i fondali con lo snorkeling, ma anche per chi vuole semplicemente rilassarsi al sole circondato da un paesaggio da sogno.

 

Per arrivare dall’Italia a Santorini ci sono i voli diretti delle compagnie Easyjet e Blue Express.

 

 

4 – Koukounaries (Skiathos)
Koukounaries
Chi la considera la spiaggia più affascinante di Skiathos non sbaglia.

Sarà per la pineta profumata che la circonda, sarà per la lunga distesa di sabbia dorata o per l’acqua color verde smeraldo. Fatto sta che una volta arrivati, vi sembrerà di aver raggiunto un paradiso tropicale.

 

Il parco intorno è un’area protetta e quando avrete bisogno di un po’ di refrigerio dal sole, una passeggiata nel verde vi rimetterà in pace col mondo.

 

 

3 – Paleokastritsa (Corfù)
PaleokastritsaSe avete scelto Corfù per le vostre vacanze estive, non perdetevi la spiaggia di Paloekastritsa. Una vastissima spiaggia fatta di diverse baie, in cui si passa dalla sabbia ai ciottoli.

 

La parte più grande e forse anche più apprezzata è quella che si trova direttamente ai piedi del monastero. E’ una spiaggia attrezzata, quindi molto adatta a famiglie con bambini o a chi cerca la comodità.

 

Potete raggiungere comodamente Corfù per via aerea con i voli low cost di Ryanair e Easyjet.

 

2 – Laguna di Balos (Creta)
Balos CretaLa bellezza di questa spiaggia lagunare la si inizia a intravedere raggiungendola da terra, dopo un percorso a piedi (o in groppa a un asinello) tra rocce, natura e caprette selvatiche.

 

Vi si aprirà davanti agli occhi un paesaggio che ha del surreale, tanto è bello. Acque bassissime e sabbia chiara, che formano una laguna dalla bellezza irresistibile.

 

Arrivare a Creta dall’Italia è molto facile, soprattutto grazie ai voli diretti. Le compagnie aeree che volano verso l’isola sono: Ryanair, Volotea, Meridiana, Vueling, EasyJet e Neos.

 

1 – Elafonissi (Cervi)
In cima al podio delle spiagge più belle della Grecia troviamo Elafonissi (Cervi).

Elafonissi CerviSiamo su una minuscola isola, poco distante dal Peloponneso, che ricorda tanto un paradiso tropicale.

 

Le sue spiagge sono di sabbia chiara e sottile e l’acqua è così trasparente e azzurra da lasciare vedere perfettamente i bianchi fondali.

 

Se siete arrivati alla fine della top 5 senza la tentazione di prenotare un volo per la Grecia, c’è una sola spiegazione: siete già là!

 

 

Trovate la vostra preferita tra le spiagge più belle della Grecia e preparatevi a vivere un sogno a occhi aperti.

 

——

Redazione ilmiovolocancellato.it

Photo Credits:
Spiaggia Rossa – Santorini – alphis tay
Elafonissi – Graeme Churchard