All posts by admin

/

Volo Ryanair Torino Palermo. 5 ore di attesa per i passeggeri.

ryanair torino palermo ritardo

Il ritardo, stando alle testimonianze dei viaggiatori, sembra sia stato dovuto ad un guasto tecnico. A ciascun passeggero spetta un Risarcimento da 250 euro

Ben 5 ore di ritardo e di conseguente attesa per i passeggeri del volo Ryanair FR 4917 da Torino a Palermo previsto per le ore 17,50 di mercoledi, 18 maggio 2015.

La causa del ritardo, stando alle testimonianze dei viaggiatori, sembra sia stata dovuta ad un problema tecnico. La compagnia irlandese si è limitata a distribuire un buono pasto ai passeggeri sufficiente per un panino e una bibita per poi letteralmente abbandonarli a loro stessi.
Non sono mancate le tensioni e alcuni passeggeri si sono anche sentiti male durante l’attesa.

Il volo è decollato alla volta del capoluogo siciliano solo in tarda serata atterrando all’ aeroporto Falcone-Borsellino intorno alle ore 00,30. I disagi, purtroppo, non sono finiti qui. Vista la tarda ora, infatti, molti passeggeri hanno avuto non poche difficoltà per raggiungere la propria abitazione.

Sei pronto ad inviare una richiesta di rimborso per il volo Ryanair Torno Palermo? Compila il modulo seguente:
Ricordiamo che il nostro servizio è totalmente gratuito, sempre!

/

Si ammala il comandante, cancellato volo Meridiana

cancellato volo meridiana

Cancellato volo Meridiana IG 1225 questa mattina all’aeroporto di Olbia. Il motivo, secondo quanto riportato dalla compagnia sarebbe dovuto ad una malattia improvvisa del comandante. Più di 50 passeggeri costretti a terra ad attendere il volo successivo.

A causa di una malattia improvvisa di un componente dell’equipaggio, da quanto si apprende il comandante, la compagnia sarda Meridiana è stata costretta a cancellare oggi il volo delle 7:10 dall’aeroporto di Olbia diretto a Milano Linate.

I 50 viaggiatori rimasti a terra hanno dovuto attendere le ore 10:50 per imbarcarsi. L’aerombile, per motivi operativi, è partito senza passeggeri per poi fare rientro allo scalo isolano con il volo programmato delle 9 da Milano Linate per lo scalo di Olbia che è partito regolarmente e che ha volato con un altro equipaggio e 165 passeggeri a bordo. I 50 passeggeri del volo Meridiana IG 1225 invece, hanno dovuto attendere il collegamento di metà mattina per raggiungere il capoluogo lombardo. Per loro la compagnia non ha potuto far altro che offrire la colazione e scusarsi per il disagio subìto.

Il team de Ilmiovolocancellato.it è pronto ad aiutare i passeggeri ad ottenere risarcimento integrale per il volo meridiana cancellato Olbia-Milano e a fargli ottenere fino a 250 euro di indennizzo. Compila il modulo seguente:

Problema:
Data Volo (*):
Partenza:
Destinazione:

Acconsento al trattamento dei dati personali.Informatva sulla privacy

Ti ricordiamo che, ai sensi del D.Lgs 196/03, le informazioni raccolte verranno trattate elettronicamente per le sole finalità de ilmiovolocancellato.it. E' possibile, in qualsiasi momento, chiedere di modificare, consultare e opporsi al trattamento dei dati personali inviando una mail ai nostri recapiti.

/

Ritardo volo Vueling per Parigi. Rissa sfiorata a Fiumicino.

ritardo volo vueling

Ritardo volo Vueling per Parigi. Passeggeri imbufaliti e ritardo di oltre 6 ore: “nessuna assistenza da parte della compagnia iberica”.

Fiumicino (RM). Sfiorata la rissa questa mattina all’ aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino a causa di un ritardo del volo della compagnia Vueling diretto a Parigi Orly.

Il volo VY 6251 , previsto per le ore 9,35, non è decollato per cause ancora da chiarire. La compagnia Vueling inoltre, non ha fornito alcuna spiegazione né fornito assistenza alle decine e decine di passeggeri, tra cui molti bambini, che erano in attesa di imbarcarsi sul volo diretto nella capitale francese.

Molti passeggeri hanno provato ad imbarcarsi quindi sul volo successivo, previsto alle ore 12. Ne è scaturito un caos e son dovuti intervenire i Carabinieri. Dopo un po’ è stata ristabilita la calma ma la rabbia dei passeggeri non si è placata. Infatti la Vueling ha continuato a non fornire informazioni agli stessi anche nelle ore successive limitandosi a fornire informazioni vaghe solo attraverso i display.

Le lamentele si sono susseguite, in molti hanno tentato di contattare personale della Vueling senza avere successo. Intanto il ritardo accumulato è di oltre 6 ore e ancora non è chiaro quando il volo della Vueling decollerà.

Aiutiamo i passeggeri ad ottenere risarcimento per il ritardo del volo Vueling per Parigi. Chiedi subito il rimborso:

/

Volo Meridiana da Madrid a Napoli. Odissea per 137 passeggeri

volo meridiana madrid napoli

Volo Meridiana da Madrid a Napoli, una Pasqua da incubo per oltre 130 passeggeri.

Una vera e propria odissea. E’ questo quello che è accaduto a diversi cittadini napoletani che dovevano far rientro a Napoli lunedi pomeriggio, 28 marzo, dall’ aeroporto Barajas di Madrid. Il volo IG 388 della compagnia aerea Meridiana infatti, previsto per le 14,10, è stato cancellato per motivi tecnici.

E’ scattata la corsa alla ricerca di posti su altri velivoli per il rientro a Napoli ma questa ha avuto esito negativo. Il volo è stato riprogrammato per il giorno seguente, martedi 29 marzo, e la compagnia Meridiana ha offerto assistenza ai passeggeri in attesa del nuovo volo.

Tutto finito? Macchè. Ci si è messa anche l’improvvisa manifestazione di protesta di alcune società che prestano servizio all’aeroporto di Napoli Capodichino e le difficoltà ad ottenere il via libera per il decollo dall’aeroporto di Madrid ad allungare ancora di più questa vera e propria odissea. Il volo Meridiana infatti, ha ottenuto l’autorizzazione al decollo soltanto per le 17.45. Alle 18 è iniziato l’imbarco e il volo è successivamente decollato alla volta di Capodichino.

Meridiana si è scusata con i 137 passeggeri ma questo non ha placato le ire e le proteste dei viaggiatori napoletani che hanno fatto rientro a casa solo 24 ore dopo.

Sei un passeggero del volo Meridiana IG 388 da Madrid a Napoli? Compila il modulo di richiesta rimborso riportato di seguito.

Problema:
Data Volo (*):
Partenza:
Destinazione:

Acconsento al trattamento dei dati personali.Informatva sulla privacy

Ti ricordiamo che, ai sensi del D.Lgs 196/03, le informazioni raccolte verranno trattate elettronicamente per le sole finalità de ilmiovolocancellato.it. E' possibile, in qualsiasi momento, chiedere di modificare, consultare e opporsi al trattamento dei dati personali inviando una mail ai nostri recapiti.

/

Rimborso per sciopero, quali diritti per i passeggeri?

sciopero Enav

Rimborso per sciopero del trasporto aereo, quali sono gli obblighi della compagnia e quali sono i diritti dei passeggeri?

 

In caso di volo cancellato o di volo in ritardo prolungato a causa di uno sciopero che abbia riguardato il settore del trasporto aereo (ad esempio quando lo sciopero riguardi i controllori di voli, il personale di terra degli aeroporti, personale di volo etc…), i passeggeri interessati hanno diritto ad ottenere assistenza da parte della compagnia aerea interessata. Tale diritto deve essere riconosciuto nei modi e nelle forme previste dalla normativa comunitaria di riferimento (Regolamento CE 261/2004).
Infatti, se a causa dello sciopero il volo è stato cancellato o ha subito un ritardo (da un minimo di due ore in poi in base alla tratta), al passeggero deve essere offerta l’assistenza da parte del vettore operativo.

Essa può consistere, a seconda della durata del disagio subito, in pasti e bevande in congrua relazione alla durata dell’attesa; nella sistemazione in albergo (qualora siano necessari uno o più pernottamenti, o qualora sia necessario un ulteriore soggiorno, oltre a quello previsto dal passeggero); nel trasporto tra l’aeroporto e il luogo di sistemazione (albergo o altro).
Inoltre, il passeggero ha diritto ad effettuare a titolo gratuito due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o posta elettronica.

È pertanto consigliabile, in caso di volo cancellato o volo in ritardo a causa di uno sciopero che riguarda il settore del trasporto aereo, qualora la compagnia non provveda ad assistere i propri passeggeri nei modi previsti dalla legge, di conservare tutte le ricevute, scontrini o fatture delle spese documentabili e richiedere il rimborso integrale dei costi sostenuti.

Gli esperti de Il Mio Volo Cancellato sono pronti ad aiutare i passeggeri, in caso di diniego da parte della compagnia aerea, ad ottenere il giusto risarcimento in maniera assolutamente gratuita.

Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci tramite posta elettronica, modulo contatti o tramite contatto telefonico.

Lo staff de Ilmiovolocancellato.it

Mancata assistenza della compagnia aerea? Invia di seguito la tua richiesta di rimborso per sciopero

Problema:
Data Volo (*):
Partenza:
Destinazione:

Acconsento al trattamento dei dati personali.Informatva sulla privacy

Ti ricordiamo che, ai sensi del D.Lgs 196/03, le informazioni raccolte verranno trattate elettronicamente per le sole finalità de ilmiovolocancellato.it. E' possibile, in qualsiasi momento, chiedere di modificare, consultare e opporsi al trattamento dei dati personali inviando una mail ai nostri recapiti.

/

Ritardo dei voli Volotea da e per Napoli Capodichino

volotea ritardo

Molti disagi oggi, 19 marzo, con la compagnia ‎Volotea‬ da e per lo scalo di Napoli Capodichino.

Prima il volo V7 1732 da Napoli a Genova atterrato con oltre 3 ore di ritardo. Poi quello per Palermo, volo 1547, atterrato con oltre 4 ore di ritardo!

Ovviamente ll ritardo si è accumulato prima a Genova, dove il volo 1733, previsto per le ore 13.10 è partito soltanto alle 16.30 accumulando oltre 3 ore di ritardo.
Analogamente lo stesso problema si è verificato a Palermo. Il volo 1546 per Napoli, previsto infatti alle ore 10, è decollato soltanto dopo circa 3 ore.

Gli esperti de ilMioVoloCancellato.it sono pronti ad aiutare i passeggeri ad ottenere il risarcimento da 250€.

Ricordiamo che il nostro Servizio è Gratuito e non prevede alcun esborso da parte dei passeggeri.

/

Rimborso per il ritardo del volo Ryanair FR 4958 Fiumicino-Catania

volo Ryanair

Sei un passeggero del volo Ryanair FR 4958 Fiumicino – Catania del 3 Marzo 2016?

Sai che hai diritto fino a 600 euro di rimborso per il ritardo del volo ?

Ecco cosa è successo:

Fiumicino, 3 Marzo 2016. IlMessaggero.it

Un centinaio di passeggeri del volo Ryanair FR 4958 che sarebbe dovuto decollare dall’aeroporto di Fiumicino alle 13.10, con destinazione Catania, sono ancora in attesa di partire al terminal. Il tabellone elettronico annuncia il volo per le 22.50, quindi con un ritardo di quasi 10 ore. La compagnia aerea ha dato loro un buono pasto.

Di riflesso, visto che lo stesso aereo sarebbe poi dovuto tornare a Roma, è in forte ritardo anche il volo atteso da Catania alle 16.35: preoccupazione al terminal degli arrivi, in questo caso il tabellone annuncia che il volo (Fr 4892) arriverà cinquanta minuti dopo la mezzanotte.

A causare questi ritardi a catena un problema nel giro macchine di Ryanair: i Boeing 737 della compagnia irlandese nell’arco di una giornata coprono varie tratte, un inconveniente in una di essa ha poi causato questi ritardi a catena.

«Il volo da Roma a Catania – fa sapere l’azienda – ha subito un ritardo dopo che il volo in arrivo da Siviglia è stato dirottato a Malaga a causa delle condizioni meteo. Ai clienti sono stati forniti 3 set di buoni ristoro durante il ritardo. Ryanair si è scusata sinceramente con tutti i clienti colpiti da questo ritardo».

Sei un passeggero del volo Ryanair FR 4958 Fiumicino – Catania? Hai diritto fino a 600 euro di rimborso per il ritardo del volo.

/

Malpensa, passeggeri diretti in Oman bloccati in aeroporto.

Milano, 2 gennaio 2015 – Giornata di disagi per circa 300 passeggeri diretti nel sultanato dell’Oman, stato asiatico situato nel sud est della penisola arabica, che sono rimasti bloccati all’aeroporto di Malpensa. Avrebbero dovuto imbarcarsi sul volo WY 144 della Oman Air già venerdì sera, ma l’aereo che doveva decollare alle 21.30 non è partito.

A confermare la notizia è il team del servizio ‘Il mio volo cancellato’, che offre assistenza ai viaggiatori in caso di ritardi o cancellazione dei voli. Anche il volo a cui erano stati rimandati questa mattina i 300 passeggeri, previsto per le 13, pare essere stato annullato. Il prossimo, diretto nella capitale Muscat, si legge sul sito della compagnia area Oman Air, è previsto per le 21.30 con arrivo l’indomani, alle 6.50 del mattino.

fonte: ilGiorno.it

VOLO CANCELLATO , il risarcimento è un tuo diritto!

In caso di volo cancellato o in ritardo senza giustificato motivo (circostanze del tutto eccezionali che esulano dalla diretta imputabilità alla compagnia aerea), la compagnia aerea è tenuta a corrispondere al passeggero una compensazione pecuniaria.
Risarcimento Volo Cancellato

L’importo del rimborso per il ritardo dell’aereo o la cancellazione del volo può variare da un minimo di 250,00 € fino ad un massimo 600,00 € a seconda della tratta che il volo avrebbe dovuto percorrere.

La compensazione pecuniaria è dovuta al passeggero in relazione alla tratta aerea (intra-comunitaria o extra-comunitaria) e alla distanza in km come riportato nel seguente prospetto:

VOLI INTRACOMUNITARI INFERIORI O PARI A 1500 KM 250,00 €
VOLI INTRACOMUNITARI SUPERIORI A 1500 KM 400,00 €
VOLI EXTRA-COMUNITARI INFERIORI O PARI A 1500 KM 250,00 €
VOLI EXTRA-COMUNITARI TRA I 1500 E I 3500 KM 400,00 €
VOLI EXTRA-COMUNITARI TRATTE SUPERIORI A 3500 KM 600,00 €

Al passeggero che subisca l’ingiustificata cancellazione del proprio volo o che si trovi di fronte a un consistente ritardo dell’aereo spettano, oltre al rimborso pecuniario per volo cancellato, anche:

– Il rimborso del prezzo del biglietto non utilizzato a causa della cancellazione o la riprotezione su un volo alternativo verso la destinazione prevista dal volo cancellato;

– Pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa;

– Adeguata sistemazione in albergo, nel caso in cui siano necessari uno o più pernottamenti;

– Trasferimento dall’aeroporto al luogo di destinazione e viceversa;

– Due chiamate telefoniche o messaggi via telefax, fax o e-mail.
 

 Volo Cancellato per COVID-19, spetta il Rimborso del costo del biglietto

Il settore del trasporto aereo è stato profondamente colpito dell’epidemia da coronavirus. Molti Voli sono stati cancellati improvvisamente e senza alcun motivo anche a causa delle nuove e continue restrizioni agli spostamenti tra le Regioni, nel caso dei voli sul territorio italiano e tra gli Stati europei ed extra europei sulla base dei diversi divieti imposti dai governi dovuti anche alla scoperta di nuove varianti del virus Sars-Cov2.

In caso di Volo Cancellato a causa dell’epidemia da Coronavirus i passeggeri hanno iritto al rimborso del biglietto anche se hanno dovuto rinunciare al viaggio a causa della pandemia. E’ stato stabilito, infatti, che in caso di cancellazione del volo la compagnia aerea è tenuta a rimborsare i passeggeri fornendo agli stessi la possibilità di scegliere tra il rimborso del biglietto in denaro o l’emissione di un voucher pari al costo del biglietto aereo già pagato ma non usufruito.

Se avete subito una cancellazione del volo a causa dell’emergenza da Covid-19 compilate il modulo presente al seguente link per ottenere il Rimborso del Volo.

Infine, è bene sapere che la compagnia aerea ha l’obbligo di informare il passeggero dei suoi diritti ogniqualvolta si verifichi un caso di cancellazione, negato imbarco e ritardo prolungato del volo inclusa la possibilità di richiedere il giusto risarcimento previsto dalla normativa.

Se il tuo volo è stato cancellato senza giustificato motivo da parte della compagnia aerea, contatta gli esperti di ilmiovolocancellato.it: sapranno fornirti tutta l’assistenza necessaria ad ottenere l’indennizzo che ti spetta.

Ottieni il risarcimento per il ritardo e la cancellazione del volo!

/

Aereo guasto, odissea dei passeggeri Ryanair

volo Ryanair

“Infortunio” di Ryanair. E’ successo lo scorso 19 ottobre e ora i viaggiatori hanno denunciato la mancata assistenza e i mancati indennizzi per il volo Roma-Londra ritardato di oltre sei ore. “La compagnia aerea non sembra voler rispettare la Convenzione di Montreal e il regolamento europeo 261 del 2004”

ROMA – Un aereo di linea può avere un guasto prima della partenza, è una fatalità che può accadere. Anche che i passeggeri debbano attendere oltre 6 ore prima di poter partire per la destinazione finale è una eventualità, sia pure fastidiosa, che può rientrare nelle conseguenze del guasto.

Quello che non dovrebbe accadere è che i passeggeri, una volta faticosamente arrivati a destinazione, vengano letteralmente “abbandonati al loro destino” dalla compagnia aerea. E non lo dice soltanto il buonsenso, ma delle precise regole contenute in almeno due diverse normative internazionali: la Convenzione di Montreal del 1999 e il regolamento europeo No. 261/2004.

E’ quanto è successo lo scorso 19 ottobre sul volo Ryanair FR3005 da Roma-Ciampino a Londra Stansted, previsto in partenza alle 6.30 e, alla fine, decollato alle 13.20.

“Abbiamo appreso del ritardo solo intorno alle 6 del mattino – raccontano i passeggeri – quando già eravamo in aeroporto, dai monitor. Un Sms della compagnia è arrivato alle 6.11 per avvertirci che il volo sarebbe partito alle 12.40, cosa peraltro non vera perché siamo decollati con ulteriori quaranta minuti di ritardo. Solo dopo due ore abbiamo avuto una prima assistenza, un voucher per consumare qualcosa nel bar dello scalo aereo. Ci hanno detto, ma non ufficialmente, che l’aereo aveva avuto un guasto tecnico. Guasto tecnico che ci è stato confermato soltanto nei giorni successivi dalla stessa Ryanair. Più tardi abbiamo appreso che sarebbe stato fatto arrivare un velivolo da Londra appositamente. Una scelta, si è capito, per evitare ulteriori catene di ritardi sugli altri voli previsti dalla compagnia aerea”.

Il secondo voucher è stato consegnato ai passeggeri mentre si procedeva all’imbarco, così molti hanno dovuto acquistare il pranzo in aeroporto o a bordo, naturalmente tutto a loro spese.

Ma la sorpresa peggiore si è avuta all’arrivo a Londra. Nessuna assistenza, nessuna indicazione su quali potessero essere eventuali indennizzi e rimborsi per le maggiori spese sostenute da chi aveva perso coincidenze via terra per raggiungere la propria destinazione finale o per chi aveva già prenotato in anticipo il trasporto a casa o in albergo.

Eppure esistono normative molto precise al riguardo, tra l’altro illustrate nella carta dei diritti del passeggero pubblicata sullo stesso sito della compagnia aerea. Alcuni passeggeri hanno compilato l’apposito form presente sul sito per chiedere il rimborso delle spese sostenute in più, ma in nessun documento disponibile è stato possibile chiedere quanto stabilito dal regolamento europeo 261/2004, cioè l’indennizzo di 250 euro a passeggero per i voli inferiori a 1500 km ritardati oltre le tre ore per cause imputabili alla compagnia aerea stessa.

E qualche giorno dopo è arrivata anche la beffa: una laconica risposta via mail del customer care di Ryanair in cui si precisava che la responsabilità della compagnia finiva al momento esatto dell’arrivo nell’aeroporto di destinazione. E, per alcuni passeggeri, si accettava solo la richiesta di rimborso per la colazione pagata di tasca propria, 7,50 euro a fronte di spese, per pullman, treni o taxi, che spesso hanno superato le 100 euro (si sa, i trasporti in Gran Bretagna sono costosi se non prenotati con largo anticipo).

Peccato che la Convenzione di Montreal e il già citato regolamento europeo impongano alla compagnia aerea dei precisi obblighi, in questi casi. Innanzitutto l’assistenza e il trasporto fino alla reale destinazione d’arrivo dei passeggeri oppure il pagamento delle maggiori spese sostenute. E l’indennizzo di 250 euro a passeggero per i voli ritardati con percorrenza inferiore o uguale a 1500 km.

“Siamo pronti a far causa alla compagnia – dicono i passeggeri che, fino a quel momento si erano rivolti fiduciosi al customer care di Ryanair – Tra l’altro nello stesso regolamento della aerolinea c’è scritto che sarebbero stati rimborsati i maggiori costi sostenuti ‘in misura ragionevole’. Abbiamo fatto qualche calcolo tra noi – raccontano ancora i passeggeri dello sfortunato volo – e abbiamo scoperto che, alla fine, Ryanair avrebbe dovuto indennizzare chi ne aveva fatto richiesta per una cifra complessiva, tutto compreso (maggiori spese di trasporto e vitto, indennizzo per il ritardo, etc.) che non supera i 2000 euro. E non a testa, ma per tutti”.

Spiegano ancora i passeggeri: “E’ stato chiaro che il nostro volo è stato penalizzato ulteriormente per evitare che ci fossero ritardi a catena e abbiamo accettato di buon grado questa situazione, anche se molti di noi avevano impegni e appuntamenti importanti a Londra. Convinti, del resto, che la compagnia avrebbe, nelle modalità previste dalle normative, indennizzato questa nostra disponibilità”.

Così, al momento non è stato. E, per questo, alcuni passeggeri del volo FR3005 del 19 ottobre scorso, hanno deciso di raccontare la loro odissea agli organi di informazione. “E’ sconcertante – sottolineano – che una compagnia aerea come Ryanair, mentre vanta un livello di puntualità superiore al 94 % e offre sempre più voli low cost per centinaia di destinazioni, conquistando di fatto il primo posto in Europa per numero di passeggeri trasportati, poi non riesca a rispettare norme precise e regolamenti europei e internazionali previsti per l’assistenza ai propri clienti. Ora –concludono – aspettiamo risposte chiare da Ryanair. Siamo pronti a far valere i nostri diritti in tutte le sedi, compreso l’Ente di controllo del trasporto aereo italiano a cui ci rivolgeremo per far presente quelle che si configurano come inadempienze della compagnia aerea”.

fonte: Repubblica

/

SCIOPERO VOLI CAPODICHINO 24 OTTOBRE, DIFFERITO PER EMERGENZA SANNIO

voli cancellati per sciopero

Unione Italiana Controllo e Assistenza al Volo: “Prima di essere sindacalisti e controllori di volo, siamo persone.

Avremo altre occasioni per parlare di scioperi. Oggi vicini ad una terra martoriata ma coraggiosa” “E’ stato differito lo sciopero – dichiarato dal sindacato autonomo Unica – dei controllori di volo dello scalo dell’aeroporto di Capodichino-Napoli previsto per sabato 24 ottobre (ore 13-17)”.

La decisione, fa sapere il sindacato Unica – Unione Italiana Controllo e Assistenza al Volo – è stata presa per agevolare le operazioni di aiuti previsti per il Sannio colpito in queste settimane da ondate di maltempo che hanno causato morti e allagamenti in aziende e abitazioni.

“Ci è sembrato coscienzioso – spiegano dalla Segreteria nazionale – differire lo sciopero per permettere di gestire al meglio questo momento di grande criticità. Prima di essere sindacalisti, e prima ancora di essere controllori di volo, siamo persone. Comprendiamo che in questo momento, tutti, ognuno per la carica che ricopre, deve fare la sua parte. Ci saranno altri tempi per discutere di scioperi e di situazioni che non vanno nel nostro settore. Oggi – aggiungono – tutti noi di Unica vogliamo solo esprimere la nostra solidarietà alle popolazioni martoriate del Sannio. Il Sud è una terra di riscatto e di orgoglio. Siamo certi che si risolleverà”.

A settembre il sindacato autonomo aveva avuto un incontro in Prefettura a Napoli per discutere dei malcontenti che avrebbero portato, nelle settimane successive, allo sciopero che è stato differito a data da destinarsi.

fonte tv7 Benevento.

/

Scioperi trasporto aereo di sabato 24 ottobre 2015

sciopero Enav

Numerosi gli scioperi che colpiranno il settore del trasporto aereo oggi 24 ottobre 2015.

A Napoli il personale Enav sciopererà dalle 13 alle 17, a Bari e Brindisi invece l’agitazione durerà 8 ore (dalle ore 10 alle ore 18). A livello nazionale si registrano invece le agitazioni di Air Italy, del personale Enav e Techno Sky, oltre quelle del personale WFS G.I. Queste ultime avranno la durata di 8 ore, dalle 10 alle 18, mentre il personale navigante di Air Italy incrocerà le braccia per 4 ore dalle 10 alle 14.

È garantita la regolare effettuazione di tutti i voli (inclusi i voli charter) schedulati negli orari pubblicati in partenza nelle fasce orarie 7-10 e 18-21, nonché dei voli internazionali in arrivo entro mezz’ora dalla scadenza delle predette fasce.

/

Odissea per i passeggeri del volo Vueling Firenze – Palermo

ritardo volo vueling

PISA – Odissea per i passeggeri di un volo Vueling che sarebbe dovuto partire lunedì sera alle 21 dallo scalo di Firenze-Peretola, cancellato e riprogrammato sul Galilei di Pisa, con una intera notte passata tra i due aeroporti.

Il volo è poi partito con quasi venti ore di ritardo tra disagi, malesseri e non poche arrabbiature tra i passeggeri tra cui anche anziani e bambini. Lo stesso disagio, anche se più contenuto, è toccato ai passeggeri di altri due voli della stessa compagnia, uno con destinazione Barcellona e l’altro per Olbia, che tuttavia hanno subito ritardi più contenuti così come è accaduto per altri voli in partenza ieri sera dallo scalo fiorentino, messo ko per il vento.

In tutto sono stati una trentina i voli cancellati o dirottati e 21 le ore di ritardo accumulate. I passeggeri del volo per Palermo così come quelli diretti a Olbia, secondo quanto si è appreso, sono stati trasferiti a Pisa da Firenze nel corso della notte, ma quelli diretti a Palermo, per motivi di operatività del volo, sono partiti solo nel pomeriggio di oggi. (ANSA).

/

Incendio Fiumicino: ENAC riduce operatività scalo al 60%

Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile, secondo quanto riferito dall’agenzia Ansa ha deciso di ridurre dalla mezzanotte l’operatività dell’aeroporto di Fiumicino dall’80% al 60%, con la chiusura dell’area partenze T3.
La decisione è stata presa per garantire la sicurezza, considerata l’impossibilità di utilizzare tutte le infrastrutture dello scalo in seguito all’incendio di un mese fa.

La chiusura del Terminal 3 scatterà dalle prime ore dell’11 giugno. Secondo gli addetti ai lavori si rischia a questo punto il caos.

corriere.it

/

Sciopero trasporto aereo del 25 maggio

Attenzione a chi viaggia nella giornata di lunedì 25 maggio. sono previsti una serie di scioperi che coinvolgeranno il settore del trasporto aereo.

Se il tuo volo viene cancellato ricorda che la compagnia aerea è tenuta ad offrirti la riprotezione sul primo volo disponibile e l’assistenza fino al momento della partenza (pasti, bevande ed alloggio gratuiti se il volo successivo è differito al giorno dopo).

Se la compagnia aerea non ottempera a questi obblighi contattaci e ti aiuteremo GRATUITAMENTE ad ottenere il rimborso delle spese sostenute!

/

EasyJet sul caos di Fiumicino

EasyJet voli in ritardo

ROMA – Anche EasyJet è intervenuta con una nota sull’incendio divampato all’aeroporto di Roma Fiumicino che l’ha costretta a cancellare i voli della mattinata del 7 maggio 2015 da e per lo scalo. La compagnia raccomanda ai propri passeggeri in partenza oggi dallo scalo di controllare prima di recarsi in aeroporto lo stato del proprio volo.

“La sicurezza e il benessere dei propri passeggeri è la priorità di easyJet – afferma -: tutti i passeggeri dei voli cancellati potranno ottenere un cambio di prenotazione gratuito o ricevere un rimborso completo se decideranno di non volare, andando su easyJet.com, Gestione prenotazioni”.

fonte: blitzquotidiano

BAGAGLIO SMARRITO

Il bagaglio smarrito o la mancata o imprecisa riconsegna del bagaglio da parte della compagnia aerea rappresenta il disagio più frequente lamentato dai viaggiatori. Capita spesso, infatti, che il bagaglio affidato al vettore aereo al momento della partenza venga smarrito, che venga recapitato danneggiato o, addirittura, che manchi parte del suo contenuto.
bagaglio_smarritol

In tutti questi casi la compagnia aerea è tenuta a corrispondere al viaggiatore un rimborso per il bagaglio smarrito, o il giusto risarcimento in proporzione al tipo di danno subito.
Vediamo insieme nel dettaglio tutte le ipotesi che possono presentarsi e che tutela spetta al viaggiatore colpito dal disservizio causato dal comportamento negligente della compagnia aerea.

RITARDO NELLA CONSEGNA BAGAGLIO:
Nel caso in cui, giunti all’aeroporto di destinazione, non venga restituito il bagaglio dato in consegna al vettore aereo, il viaggiatore deve provvedere a compilare l’apposito modulo denominato P.I.R. – Property Irregularity Report – presso l’Ufficio Lost and Found dell’aeroporto di arrivo.

In questo caso egli potrà richiedere alla compagnia aerea che ha causato il disservizio un rimborso per un importo massimo di € 1.167,00, così da poter ricoprire le spese che nel frattempo abbia dovuto sostenere a causa dello smarrimento del proprio bagaglio.

Dunque, se il vostro bagaglio non vi è stato tempestivamente riconsegnato, non esitate a contattarci immediatamente: il nostro team è a vostra completa disposizione per offrirvi tutto l’aiuto di cui avete bisogno ed indicarvi qual è il modo corretto di agire nel caso in cui la vostra valigia non venga tempestivamente riconsegnata al momento dell’atterraggio.

SMARRIMENTO DEL BAGAGLIO:

Trascorsi 21 giorni dalla data di arrivo del volo, qualora il bagaglio non venga ritrovato e riconsegnato, lo stesso si considera smarrito.

Anche in questo caso, la compagnia aerea dovrà corrispondere un rimborso al viaggiatore in base al danno subito se non riesce a dimostrare che lo smarrimento del bagaglio è derivato da un evento eccezionale ed imprevedibile, non ad essa imputabile.

Per ottenere quanto vi spetta basterà contattare i nostri esperti che vi sapranno indicare tutti i passi da compiere per ottenere il giusto rimborso del vostro bagaglio smarrito da parte della compagnia aerea.

 

DANNEGGIAMENTO DEL BAGAGLIO

Anche nel caso in cui giunti all’aeroporto di destinazione ci si accorga che il proprio bagaglio, imbarcato sull’aeromobile e dato in consegna alla compagnia aerea, sia visibilmente danneggiato o manomesso, si ha diritto a un rimborso proporzionale al danno subito.

La Convenzione di Montreal del 28 maggio 1999 ed il Regolamento Comunitario n. 889/2002/CE, prevedono a tutela dei passeggeri del voli aerei l’obbligo di risarcire il danno fino ad un importo massimo di € 1.167,00 se al termine del volo il bagaglio risulta danneggiato, distrutto o smarrito.

A tal proposito è utile ricordare che, nella prassi, il vettore aereo tende a risarcire in primo luogo i danni materiali adeguatamente comprovati (ad esempio il valore economico della valigia danneggiata o l’acquisto di una nuova valigia in sostituzione della stessa).

La prima cosa da fare è compilare l’apposito modulo denominato P.I.R. – Property Irregularity Report – presso l’Ufficio Lost and Found dell’aeroporto di arrivo.
Bisogna però ricordare che, nel caso di bagaglio danneggiato, i termini per formulare il reclamo per poi ottenere il rimborso sono particolarmente stringenti e scadono trascorsi 7 giorni dalla data di riconsegna del bagaglio.

Se giunti a destinazione vi accorgete che il vostro bagaglio è stato danneggiato o manomesso contattateci senza alcun indugio. I nostri esperti sapranno offrirvi tutta l’assistenza legale di cui necessitate.

RITARDO VOLO ,ottenere un risarcimento è giusto (e semplice)

Il Ritardo Volo è uno dei disagi più frequenti vissuti dai viaggiatori. Il team di esperti de Il Mio Volo Cancellato offre la sua competenza per ottenere il rimborso in caso di volo in ritardo in modo semplice, efficace e completamente gratuito.
volo-in-ritardo

È bene ricordare che in caso di ritardi del volo prolungati, il passeggero ha diritto a diverse forme di assistenza tra cui: pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa durante il ritardo volo, adeguata sistemazione in albergo, trasferimento dall’aeroporto al luogo di destinazione e viceversa, due chiamate telefoniche o messaggi via telefax, fax o email.

La normativa comunitaria di riferimento (Regolamento 261/2004/CE), inoltre, prevede il riconoscimento di un Risarcimento per il ritardo dell’aereo a favore di ciascun passeggero il cui volo sia stato ritardato senza giustificato motivo.

In caso di ritardo consistente (superiore alle tre ore), la compagnia aerea è obbligata a corrispondere un rimborso al viaggiatore. Questo risarcimento monetario va quantificato in base alla lunghezza della tratta percorsa (esso può variare da un minimo di 250,00 € fino ad un massimo di 600,00 €).

Lo staff de Il Mio Volo Cancellato è la soluzione più veloce per ottenere il rimborso dei danni subiti nei casi di ritardo aereo. Affidandovi al nostro team otterrete l’indennizzo che vi spetta in maniera assolutamente gratuito, senza alcun tipo di spesa da parte vostra.

Se il vostro volo ha subito un ritardo superiore alle tre ore non esitate a contattarci, sottoporremo immediatamente al vaglio dei nostri legali il caso che vi riguarda.

E’ sufficiente compilare il modulo che trovate di seguito per inviare una richiesta di rimborso per ritardo del volo al nostro staff. Sarete ricontattati in brevissimo tempo.

Acconsento al trattamento dei dati personali.

Accetto le condizioni generali del servizio.

Ti ricordiamo che, ai sensi del D.Lgs 196/03, le informazioni raccolte verranno trattate elettronicamente per le sole finalità de ilmiovolocancellato.it. E' possibile, in qualsiasi momento, chiedere di modificare, consultare e opporsi al trattamento dei dati personali inviando una mail ai nostri recapiti.Informativa sulla privacy

 


Perchè scegliere IlMioVoloCancellato.it

  • Rimborso Senza Spese
  • Servizio Online dal 2014
  • Esperti in Diritto dei Trasporti
  • Risarcimento Aereo fino a 600€
  • 98% Clienti soddisfatti
  • Assistenza in tempo reale
  • Supporto telefonico
  • Supporto WhatsApp