Assicurazione bagaglio: tutto ciò che c’è da sapere

bagaglio aereo

STAI PER PARTIRE? HAI PENSATO ALL’ASSICURAZIONE BAGAGLIO? ECCO PERCHE DOVRESTI

Con l’arrivo dell’estate si è tornati a viaggiare in aereo. Tra scali, attese all’imbarco bagagli e ritardi aerei, il pericolo che possa succedere qualcosa al bagaglio si fa più concreto. Un modo per proteggere la valigia e la tranquillità del viaggio è quello di stipulare un’assicurazione per il bagaglio. Vediamo come funziona e cosa copre.

 
Basta un attimo di distrazione

I motivi di distrazione che possono portarci a perdere di vista il bagaglio mentre siamo in aeroporto sono molti. Può essere la concitazione provocata da uno scalo fatto in velocità o, al contrario, il pisolino a cui ci si abbandona per far trascorrere le ore di un ritardo interminabile. Può essere anche, semplicemente, la necessità impellente di andare in bagno senza avere accanto qualcuno a cui affidare la valigia che, si sa, non entra nelle toilette ristrettissime degli aeroporti. Comunque sia, tutto succede in un batter d’occhi: un istante prima il bagaglio era lì accanto e il momento dopo è scomparso.

Ce l’hanno rubato oppure qualcuno, confondendolo con il proprio, lo ha portato via. Fatto sta che valigia e contenuto sono irrimediabilmente scomparsi.

Di solito è a questo punto che rimpiangiamo la scelta di non aver stipulato una polizza bagaglio per il viaggio.

 
A volte invece è colpa dei meccanismi aeroportuali

Spesso, invece, la sparizione del bagaglio non è imputabile né alla distrazione né al dolo, ma a un malfunzionamento dei procedimenti di trasporto bagagli in aeroporto o in aereo. Abbiamo imbarcato correttamente la valigia ma all’arrivo a destinazione scopriamo che è stata spedita all’altro capo del mondo o –può succedere anche questo– è scomparsa e non si riesce a risalire al tragitto che ha fatto. Oppure, ancora, arriva tanto danneggiata da essere inutilizzabile.

In ogni caso, quale che sia il motivo per cui abbiamo perso il bagaglio con cui viaggiavamo, ci troviamo di fronte a un bel problema, ancor di più se la cosa non succede tornando da un viaggio ma partendo.

Iniziare una vacanza o un viaggio di lavoro senza documenti e abiti può essere ben più che fastidioso e disagevole.

 

Ho stipulato la polizza bagaglio: come mi muovo?

Tutte le compagnie aeree prevedono la possibilità di stipulare un’assicurazione bagaglio che tuteli il viaggiatore in caso di smarrimento o danneggiamento del bagaglio.

Nel caso in cui la valigia venga imbarcata per una destinazione sbagliata, si danneggi durante il volo o comunque venga persa e non si possa disporre del suo contenuto all’arrivo, la compagnia aerea si impegna a risarcire il suo proprietario con una somma che varia in proporzione al danno subito.

Se, una volta arrivati a destinazione, scopriamo di essere i malcapitati a cui è capitata una delle eventualità sopra descritte sarà sufficiente recarsi all’ufficio Lost and Found dell’aeroporto e compilare l’apposito modulo P.I.R. (Property Irregularity Report) per attivare la polizza bagaglio e avere diritto a un risarcimento  fino a un massimo di 1.164 € (nel caso di compagnie aeree dei paesi aderenti alla convenzione di Montreal o dell’Unione Europea) o di 19 € (nel caso di compagnie aeree dei paesi che hanno aderito alla convenzione di Varsavia).

L’importante è che il P.I.R. venga compilato prima di uscire dall’aeroporto in modo che la compagnia aerea abbia la possibilità di effettuare le dovute ricerche e verifiche.

Come chiedere rimborso per bagaglio smarrito
 

Smarrimento bagaglio: cosa fare dopo 21 giorni

Trascorsi 21 giorni dall’incidente, il bagaglio smarrito e non ritrovato è considerato perso ed è necessario inviare all’Ufficio Relazioni Clientela o all’Assistenza Bagagli della compagnia aerea la seguente documentazione:

  • Codice di prenotazione del volo
  • Originale del P.I.R. compilato in aeroporto
  • Originale del talloncino d’identificazione del bagaglio
  • Lista degli oggetti contenuti nel bagaglio (in caso di smarrimento)
  • Lista degli oggetti mancanti (se il bagaglio viene ritrovato)
  • Originale degli scontrini riguardanti le spese sostenute per sopperire alla mancanza del bagaglio (merce acquistata, pasti, pernottamento…)
  • Coordinate bancarie complete

La stessa documentazione deve essere inviata anche se entro i 21 giorni il bagaglio viene ritrovato. Servirà per coprire le spese sostenute e per rimborsare gli eventuali oggetti mancanti.

 
Per il danneggiamento bastano 7 giorni

Se, invece, il bagaglio arriva regolarmente a destinazione ma ritirandolo scopriamo che è stato danneggiato nel trasporto basterà aspettare 7 giorni dalla data di apertura del P.I.R. per inviare la documentazione elencata e attivare la procedura per l’assicurazione della valigia.

 

Le assicurazioni private

Se si decide di stipulare un’assicurazione bagaglio privata si potrà godere di una maggiore flessibilità che potrebbe arrivare a coprire anche il furto, lo scippo o la rapina in aeroporto, a seconda della soluzione scelta.

In questo caso il massimale di rimborso è variabile ma dovrebbe oscillare tra i 1500€ e i 2000€. Tuttavia, oltre a questi pro, ci sono dei contro da prendere in considerazione quando si decide di muoversi autonomamente per l’assicurazione del bagaglio in aeroporto.

Generalmente queste polizze prevedono una franchigia per cui danni inferiori a un certo importo (variabile a seconda della compagnia assicuratrice) rimangono a carico dell’assicurato. Si tratta, poi, di contratti che escludono la possibilità di risarcimento in caso di grave colpa o dolo del cliente, ma la valutazione della gravità viene stabilita dalla compagnia assicuratrice.

inoltre, può risultare difficile trovare una soluzione che permetta di assicurare il solo bagaglio perché generalmente si tratta di pacchetti che includono anche le spese mediche e l’assistenza di un centralino h24, 7/7 in caso di bisogno.

 

Noi siamo qui per aiutarti

In ogni caso lo smarrimento e il danneggiamento del bagaglio rappresentano una brutta esperienza che può inizialmente confondere il viaggiatore il quale, generalmente, è più impegnato a capire come risolvere le immediate problematiche legate alla perdita dei propri effetti personali piuttosto che preoccuparsi dell’apertura del P.I.R.

Per questo il nostro team è a completa disposizione dei passeggeri per supportarli nelle pratiche di richiesta del rimborso e indicare il modo più rapido e corretto per agire nel caso la valigia non venga prontamente consegnata all’arrivo del volo.

Leggi il nostro approfondimento sui rimborsi in caso di bagaglio smarrito.

Scrivici online o chiamaci se il tuo bagaglio è stato smarrito o danneggiato durante il volo. Puoi anche mandarci un messaggio WhatsApp!